5 esercizi di stretching da fare dopo la corsa

Stretching-Dopo-Corsa-FlickrCC-Sylvain-Mercier

Chi corre deve fare stretching prima o dopo l’allenamento? Domanda da 1 milione di dollari alla quale si possono dare altrettante risposte. Di certezze ormai ne esistono poche, se non:

1. lo stretching non previene necessariamente dagli infortuni: ve ne abbiamo parlato qui e anche qui.
2. lo stretching fa esattamente quello che dice di fare: aumenta la flessibilità e la mobilità articolare. Il che non permetterebbe nemmeno di migliorare le prestazioni di forza, ma rimarrebbe un buon modo per finire l’allenamento e preparare i muscoli al riposo e al recupero.

> Leggi anche: Come, quanto e quando fare stretching in modo davvero corretto

Ma quali sono i migliori esercizi di stretching da fare al termine di una corsa? Eccoli.

Stretching per la schiena

Sdraiati supino, con la schiena a terra, raccogli le ginocchia al petto aiutandoti anche con le mani, solleva la testa portando il mento vicino al petto e mantieni la posizione.

> Leggi anche: fare sport previene l’insorgenza del mal di schiena

Stretching per i muscoli posteriori della coscia

Sono gli ischiocrurali: sdraiati supino con la schiena a terra e solleva una gamba o entrambe appoggiandola a una parete, un palo, un albero o qualsiasi sostegno perpendicolare al terreno in modo da avere un angolo a 90° tra il busto e la gamba. Se non hai a disposizione un sostegno puoi aiutarti con una banda elastica o un asciugamano, sostenendo con esso la parte posteriore della coscia.

> Leggi anche: 5 consigli contro il mal di ginocchia

Stretching per i polpacci

Appoggia le mani a una parete, tieni un piede vicino alla parete e allontana l’altro distendendo la gamba e mantenendo il tallone sempre appoggiato a terra. Puoi variare questo esercizio salendo su un rialzo (per esempio un gradino) appoggiando la punta del piede e lasciando scendere il tallone oltre il livello del piano di appoggio.

> Leggi anche: 5 motivi per allenarsi di corsa sulle scale

Stretching per i muscoli anteriori della coscia

Parliamo del quadricipite: dalla posizione eretta, piega una gamba all’indietro e afferra la caviglia con la mano avvicinando il tallone al gluteo.

> Leggi anche: 5 esercizi per glutei perfetti

Stretching per gli adduttori e la zona di anche e bacino

Seduti, con la schiena eretta, unire tra loro le piante dei piedi piegando le gambe e allargando le ginocchia e, con l’aiuta delle mani, avvicinare i talloni all’inguine.

> Leggi anche: Sesso & corsa: runners do it better

Se siete abituati a fare stretching anche prima di correre potreste provare anche questi 5 esercizi.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

One response to “5 esercizi di stretching da fare dopo la corsa

Comments are closed.