5 idee per una fuga nella natura nella campagna scozzese

sumburgh_faro_00

Perché non cominciare a pensare già alla stagione più mite e magari organizzare un week-end in terra di Scozia. Una fuga dalla città per immergersi nel verde della campagna scozzese, ma anche lungo la costa, una pausa ‘rurale’ in posti quasi incredibili dove sentirsi all’unisono con la natura senza rinunciare ai nostri piccoli lussi. La Scozia offre diverse soluzioni per chi desidera soggiornare all’aria aperta, tipo glamping, o in strutture semplici, ma attrezzate.

>>Leggi anche: Le valli scozzesi più belle dove fare trekking e mountain bike

treehouse_scoziaBrockloch Eco Retreat Treehouse

Nei pressi di Kirkpatrick Durham, Dumfries & Galloway, c’è un rifugio in mezzo agli alberi, la Brockloch Eco Retreat Treehouse, una location da atmosfera mistica pur essendo al tempo stesso armonioso e ben inserito nel contesto della foresta che la circonda. Totale assenza di televisori e connessioni Wi-Fi ovvero la soluzione perfetta per chi desidera staccare la spina e “stare fuori dal mondo” per qualche giorno.  Immergetevi nella comoda vasca da bagno, rilassatevi e perdetevi nei vostri pensieri, ammirando la volta celeste notturna sdraiati sul letto matrimoniale sotto il lucernario, magari in compagnia dello scoiattolo rosso. Il lucernario è presente anche nel piccolo bagno.

>>Leggi anche: 3 consigli per visitare la Scozia d’autunno

roulotte_gitanaRoulotte Retreat

Un week end dal sapore gitano quello che si può trascorrere nei dintorni di Melrose negli Scottish Borders, a bordo delle tradizionali Roulotte Retreat, parcheggiate in prati erbosi nei pressi delle colline di Eildon. Tutti questi carrozzoni in legno sono stati creati con grande cura artigianale e attenzione ai dettagli, sia negli interni che negli esterni. Una volta saliti a bordo, vi ritroverete immersi in un ambiente esuberante, dominato da colori vivaci, uno stile eccentrico e un’atmosfera davvero speciale. Due carrozzoni sono persino dotati di segrete vasche idromassaggio di tipo giapponese!

>>Leggi anche: Hermitage, a piedi nella foresta di Tolkien in Scozia nella magia dell’autunno e del foliage

wigwamLoch Tay Highland Lodges

Le wigwam in legno non sono certo rare al giorno d’oggi, ma quelle del Loch Tay Highland Lodges, vicino a Killin, superano qualsiasi aspettativa. Ideali per un soggiorno glamping di qualità a un ottimo prezzo. Immersi sì in una splendida natura, ma in strutture dotate di impianto elettrico, frigorifero, bollitore, tostapane, forno a microonde e TV (forse anche troppo per una fuga lontano dallo stress…).  Intorno la bellezza delle Highlands, ma anche la possibilità di una vacanza attiva al 100% tra escursioni, ma anche e attività organizzate in loco.

>>Leggi anche: Gli Highland Games, tra prove di forza, canti, balli e…fiumi di birra

sumburgh-head-lighthouseSumburgh Head Lighthouse

Perché non soggiornare nel faro più antico delle Shetland ? Il Sumburgh Head Lighthouse  sorge su imponenti scogliere nel punto più meridionale dell’Isola Mainland. Originariamente progettato da Robert Stevenson e costruito intorno al 1820, il cottage è stato modernizzato con interventi di qualità, ma conserva ancora un certo numero di caratteristiche originali. La struttura può ospitare cinque persone in tre camere da letto. C’è un comodo salotto e una spaziosa cucina abitabile con piano cottura elettrico e un piano cottura a gas. Disponibile anche una lavatrice e una asciugatrice. Dopo aver trascorso una giornata a osservare gli uccelli marini, provate l’ebbrezza della vita di un guardiano del faro mentre preparate la cena prima di ammirare il sole che scompare all’orizzonte.

>>Leggi anche: Trekking in Scozia: la West Highland Way

Glen_yurtGreat Glen Yurts

Passare qualche giorno in una iurta, tipica abitazione ‘mobile’ dei popoli nomadi dell’Asia (mongoli, uzbeki, kazaki) , in Scozia, sembra un po’ strano, ma se cercate un rifugio naturale ai piedi di imponenti montagne dovreste provare le Great Glen Yurts vicino a Fort William nelle Highlands. Poste in un bellissimo prato ricco di fiori selvatici, queste iurte mongole hanno interni particolarmente lussuosi e accoglienti, provvisti di comodi letti con morbidi piumini d’oca, tappeti di pelli di pecora, lanterne e candele. Di varie dimensioni, c’è anche la versione ‘familiare’ che può ospitare fino a cinque persone. E quando la sera comincia a rinfrescare, basta accendere il fuoco e accoccolarsi attorno al caminetto.

>>Leggi anche: Shoal Tent, la tenda per campeggiare sull’acqua

 

[photo credits: sumburghhead.com, lochtay-vacations.co.uk, brockloch.co.uk, visitscotland.com]

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *