7 mete per sciare low-cost a 2 ore di volo dall’Italia

Sarajevo (Bosnia)

Nel 1984 ci fecero le Olimpiadi invernali, poi la guerra dei Balcani ha distrutto quasi tutto, ora i monti Jahorina son quasi tornati a essere ciò che erano: una valida alternativa alle Alpi, almeno dal punto di vista della neve. Poi ci vuole un po’ di spirito di avventura e adattamento, ma con Ski Sarajevo si possono fare 7 giorni a 360 euro tutto compreso (anche il pick-up all’aeroporto di Dubrovink e il transfer in Bosnia).
Infowww.ski-sarajevo.com
Credits: FlickrCC Vlado Tesanovic

Sarajevo (Bosnia)
Nel 1984 ci fecero le Olimpiadi invernali, poi la guerra dei Balcani ha distrutto quasi tutto, ora i monti Jahorina son quasi tornati a essere ciò che erano: una valida alternativa alle Alpi, almeno dal punto di vista della neve. Poi ci vuole un po’ di spirito di avventura e adattamento, ma con Ski Sarajevo si possono fare 7 giorni a 360 euro tutto compreso (anche il pick-up all’aeroporto di Dubrovink e il transfer in Bosnia).Info: www.ski-sarajevo.comCredits: FlickrCC Vlado Tesanovic
Kopaonik (Serbia)
Il più importante resort sciistico in Serbia, con 55km di piste (12 da fondo), una stagione che dura fino ad Aprile (anche con l’innevamento artificiale), giornaliero a 25 euro per gli adulti e appartamenti con 6 posti letto a meno di 300 euro per una settimana. L’aeroporto di Belgrado è a 170 km di distanza, quello di Sofia a 220: le strade sono complicate, ma ne può valere la pena.Info: www.skijalistasrbije.rsCredits: FlickrCC Aleksandar
Sinaia (Romania)
La perla dei Carpazi, a un centinaio di km da Bucarest, sui monti BUcegi: una ventina di km di piste da azzurre a nere, fino a 2000 metri di altitudine, per una stagione che normalmente dura fino a Maggio. I Prezzi: si trovano camere in albergo a 3 stelle direttamente sulle piste a 20 euro, e il giornaliero a 8 euro.Info: www.sinaia-ski.roCredits: FlickrCC Gabriel
Spindleruv Mlyn (Repubblica Ceca)
Il resort preferito dei Cechi, con 25km di piste per sci, snowboard e telemark a 5 stelle, e ben 90km di piste per gli amanti del fondo. Bisogna volare a Praga (o a Dresda, in Germania) e poi guidare per un paio d’ore. Ma poi si trovano appartamenti anche a 20 euro al giorno, spesso con lo skipass in omaggio.Info: www.spindleruv-mlyn.comCredits: FlickrCC Roman Boed
Zakopane (Polonia)
La gemma dei monti Tatra, e prima della seconda guerra mondiale la capitale degli sport invernali in Polonia. Ora ci vanno quasi più stranieri che polacchi, e ne può valere la pena: ci sono transfer organzizati da Cracovia e Katowice (circa 170 euro per un pulmino per 7 persone), km di piste certificate FIS, 20 ski lift, possibilità di ciaspolare e andare con i cani da slitta e camere doppie in ville tipiche a 250 euro per 7 notti con mezza pensione. Credits: FlickrCC Barbara Dieu 
Krvavec (Slovenia)
Certo, non è Kranjska Gora, ma è a 25 km da Lubiana (e una decina scarsa dall’aeroporto internazionale Brnik), ci sono 30km di piste con 100 giorni di neve all’anno garantiti, tutte le facilities del caso (anche un playground per i bambini più piccoli che cominciano a scivolare sulla neve) e pacchetti interessanti (79 euro al giorno tutto compreso: pernottamento, mezza pensione, skipass e sauna)Info: www.rtc-krvavec.siCredits: FlickrCC Vjeko Kršanac
Bansko (Bulgaria)
Il miglior resort sciistico della Bulgaria, tanto che vi si corre anche una tappa di coppa del mondo: siamo sulla catena del Pirin, 160km dalla capitale Sofia, negli ultimi anni sono stati fatti ingenti investimenti in infrastrutture, la stagione sciistica dura da metà dicembre a maggio inoltrato e possibilità di alloggio che vanno dal luxury al budget.Info: www.banskoski.comCredits: FlickrCC countries in colors

Sì, le Alpi sono le Alpi, e se lo sci alpino si chiama così il motivo è più che ovvio. E però non si vive di sole certezze, e se avete un po’ di spirito d’avventura a poche ore di volo dall’Italia ci sono alcuni interessanti di resort sciistici raggiungibili con le compagnie aeree low-cost, dove divertirsi sulla neve con un occhio anche al portafoglio: perché il costo della vita è generalmente meno caro o perché – per una volta – l’euro con il suo cambio ci risulta vantaggioso.

> Leggi anche: Come e quando conviene comprare il biglietto aereo low-cost

I resort sciistici low-cost in Europa

Li trovate in questa gallery, con i link alle organizzazioni turistiche locali che offrono informazioni generali, talvolta servizi di pick-up e di tanto in tanto anche pacchetti e promozioni.

Per i voli il migliori sito rimane Kayak.com: basta inserire il nome della località e segnala gli aeroporti più vicini in cui atterrare. Per i pernottamenti ci si può sempre affidare a Booking.com. E per le previsioni sulla neve potete fare riferimento a Snow-Forecast.com.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *