Adventure Outdoor Fest, ‘chiacchiere e avventura’ sotto le Dolomiti

Dolomiti

A San Candido-Innichen, dal 28 giugno al 2 luglio, l’avventura, la natura, le passioni e lo stile di vita outdoor sono i protagonisti assoluti dell’Adventure Outdoor Fest 2017. Un evento con un programma ricchissimo che comprende proiezioni, incontri, corsi, workshop e attività per tutti. Ogni giornata è caratterizzata da una serie di appuntamenti e tra questi le interessanti “chiacchierate”  condotte da Dario Colombo, giornalista, scrittore e direttore di Sportoutdoor24.it, con una serie di ospiti che l’avventura l’hanno nel loro Dna.

>Leggi anche Adventure Outdoor Fest 2017, il programma

In bici tra le vette delle Dolomiti

Giovedì 29 giugno sono tre i protagonisti di questi incontri che hanno come spettatori anche le splendide vette delle Dolomiti. Alle 20.45, “Eroica Dolomiti: il ciclismo su strada con le bici d’epoca”  con Carlo Brocci, ideatore de L’Eroica; a seguire “BikePackers: La Piave River Meeting”, occasione nella quale Marco Da Villa, ideatore de La Piave Gravel,  illustra la BikePackers di San Dona’ di Piave, progetto che lo vede collaborare con Adventure Outdor Fest e che si svolgerà all’Adventure River Fest. La serata si conclude con la proiezione di “#Vadoafarmiungiro”, il film dei 3000 km in bicicletta che Jovanotti ha percorso in Nuova Zelanda e che sarà commentato e spiegato dal regista Michele Lugaresi.

Danilo CallegariL’avventura e l’estremo

La serata di venerdì 30 giugno ha come protagonisti Simon Gietl , alpinista, originario della Val Pusteria, che racconta la sua passione per la montagna e per l’arrampicata nell’incontro “Le tre cime di Simon Gietl”. Successivamente Dario Colombo intervista Danilo Callegari, che ha fatto dell’avventura e delle imprese estreme la sua filosofia di vita e a San Candido parla della sua ultima sfida, ovviamente vinta, il Manaslu, la montagna dello spirito.

>Leggi anche 3 Cime Street Boulder Contest, all’Adventure Outdoor Fest i climbers si sfidano su muri e palazzi della città

Scrivere d’avventura

Sabato 1° luglio l’incontro è con lo scrittore Francesco Vidotto sul tema “Quando la scrittura diventa rock e la montagna musica”. Si parla di libri, di vita e di montagna . Vidotto oltre a scrivere, è istruttore di subacquea, pratica lo sci alpinismo, il free ride, l’arrampicata, l’equitazione ed il trekking e  sale gran parte delle vette delle dolomiti Ampezzane. Al termine dell’incontro con lo scrittore è in programma la premiazione dell’ Adventure Movie Awards 2017, concorso cinematografico internazionale che premia alcuni tra i migliori corti e mediometraggi di avventura, sport e outdoor lifestyle, tra cui alcune anteprime italiane e mondiali.

nives meroi_romano_benetNives e Romano, ‘ottomila’ ragioni per una vita d’avventura

Domenica 2 luglio, la chiusura con la testimonianza di Nives Meroi e Romano Benet , coppia che arrampica insieme da oltre 30 anni e che insieme, anche attraverso diverse difficoltà, sono riusciti a coronare il sogno di scalare tutti e 14 gli Ottomila della Terra.  Ad Adventure Outdoor  Festival,  rientrati in Italia dal loro ultimo Ottomila conquistato lo scorso 11 maggio, raccontano quest’ultima esperienza per ‘domare’ l’Annapurna.

>Leggi anche “Non ti farò aspettare”, il libro sull’alpinismo di Nives Meroi

Tutti questi appuntamenti sono in programma al Padiglione musicale a San Candido e in caso di maltempo si sposteranno a Casa Resch (via Atto, 4).

photo credits: adventureoutdoorfest.com, youtube.com, danilo callegari

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *