Arrampicata: come iniziare

arrampicata come iniziare

L’arrampicata sta diventando sempre più popolare con decine di migliaia di praticanti, indoor e outdoor, e sempre nuovi appassionati che si avvicinano a questo sport, ancor più da quando il CIO ha deciso che il climbing sarà disciplina olimpica a Tokyo 2020. Il tutto nonostante la verticalità, per un adulto che non ha mai arrampicato, non sia una dimensione così istintiva (diverso il caso dei bambini, come ci ha spiegato Simone Moro in questa intervista). Tuttavia arrampicare è più semplice di quanto possa sembrare, almeno a un livello base, e se stai pensando di cominciare con il climbing ecco alcuni consigli su come iniziare con l’arrampicata.

Arrampicata: come iniziare

L’arrampicata è tante cose, da quella indoor a quella outdoor, dal bouldering a mille sfumature tecniche su come affrontare le pareti, naturali o artificiali, a un linguaggio nuovo da imparare e fino, ma non ultimo, a tutte le nozioni di sicurezza che, se osservate e rispettate, rendono l’arrampicata uno sport sicuro. Vediamo allora 7 consigli su come iniziare ad arrampicare per goderne di tutti i benefici che abbiamo raccontato qui.

Comincia in una palestra indoor

Se non sei nato tra pareti e montagne è meglio cominciare in una palestra indoor. Il dibattito sul travaso dalle palestre alle falesie dura da molto e ciascuno ha la sua opinione, ma di sicuro le paleste indoor di arrampicata come queste hanno un vantaggio: ci puoi andare con qualsiasi condizione meteo, ormai le pareti attrezzate le trovi anche nelle palestre scolastiche dei piccoli comuni, puoi dare continuità alla pratica senza doverti spostare di km per cercare una parete o lasciar perdere per il meteo e, a noleggio, trovi tutta l’attrezzatura che ti serve.

Paga un istruttore

Come lo faresti per lo sci, il tennis e lo yoga, vale anche per l’arrampicata: è il modo migliore, più veloce e più sicuro per imparare da subito nel modo corretto: non solo potrà farti assistenza e spiegarti la tecnica da utilizzare ma ti darà un continuo feedback su errori e cose fatte bene. È il modo più efficace per migliorare.

Fatti degli amici

Sembra un consiglio con poco senso, ma non lo è: l’arrampicata è uno sport con un forte senso di community e che soprattutto non puoi praticare da solo: quantomeno un compagno che “faccia sicura” serve sempre, ma poi arrampicare in compagnia è il modo migliore per scambiarsi consigli, opinioni e pareri ed entrare dentro la cultura di questo sport.

Impara i termini dell’arrampicata

Come tutte le cose, anche l’arrampicata ha il suo vocabolario specifico: per impararlo leggi qui, il dizionario del climbing dalla A alla Z.

Non comprare l’attrezzatura da arrampicata

Prima di avere la sensibilità e la competenza tali da poter scegliere con cognizione di causa scarpette, imbrago e l’altra attrezzatura che ti serve per arrampicare dovrà passare del tempo. Vero che il noleggio può sembrare uno spreco di soldi ma quello che impari provando e testando diversi modelli ti ripagherà impedendoti di sbagliare acquisto e buttar via dei soldi. Nel frattempo puoi però leggere questi consigli su come scegliere le scarpette, e questa guida su come è fatta una corda.

Non ti fidare degli altri

Sì, abbiamo detto prima che l’arrampicata ha un forte senso di solidarietà. Ma quando si tratta di sicurezza non ti fidare mai degli altri: impara le tecniche per assicurarti, provale e riprovale, e se anche ci pensano gli altri tu controlla comunque. È anche una forma di rispetto verso lo sport che stai praticando.

Prova ad andare in falesia

Arrampicare indoor è pratico, divertente e salutare ma l’arrampicata è nata all’aperto e prima o poi devi provare ad andare su una parete di roccia: sarà tutto completamente diverso, ma è il suo bello (qui intanto trovi alcune indicazioni su come e perché iniziare ad arrampicare in falesia). Anche qui, vai con persone fidate e competenti, meglio se con una guida alpina abilitata a insegnare l’arrampicata in falesia.

Credits photo: CC Pixabay

©RIPRODUZIONE RISERVATA