Avventure a Baffin e in Patagonia con i Ragni di Lecco e i loro film

avventure-a-baffin-e-in-patagonia-con-i-ragni-di-lecco-e-i-loro-film

Matteo Della Bordella è uno degli alpinisti più importanti degli ultimi anni, uno che ha saputo fare dell’alpinismo esplorativo anche un interessante spettacolo di storytelling. Della Bordella infatti è anche dietro la fotocamera a riprendere  le imprese sue e dei Ragni di Lecco (il suo team) in giro per il mondo.
Gli ultimi film sono “Coconut connection” e “El valor del miedo”: raccontano le due avventure più recenti, ai poli opposti del continente americano. In comune hanno, oltre al protagonista, lo spirito di esplorazione, amicizia, divertimento e ricerca della sfida.

>> Leggi anche: Come scalare il primo 4000

 

La spedizione a Baffin

Nell’estate del 2016 Matteo Della Bordella, con Luca Schiera e Matteo De Zaiacomo, tutti appartenenti ai Ragni di Lecco, partono per una spedizione sulle grandi pareti dell’isola di Baffin. A loro si uniscono i belgi Nicolas Favresse e Sean Villanueva, per una serie di giornate a base di arrampicate, musica, avvicinamenti con gli sci e ritorno in canoa. Da questa spedizione nasce il film “Coconut connection”, un intenso racconto di un’avventura unica.
Ecco il trailer.

 

 

In Patagonia

Il secondo film è “El valor del miedo”, relativo alla prima salita assoluta della parete est del Cerro Murallon, realizzata, nel febbraio 2017, da Della Bordella insieme a Matteo Bernasconi e David Bacci dei Ragni di Lecco.
La nuova via, denominata “El valor del miedo” è stata aperta in puro stile alpino su una delle montagne che ancora oggi resta tra le più difficili, ambite ed isolate e le sue salite si contano sulle dita di una mano.

>> Leggi anche: Cosa serve per andare su un ghiacciaio

 

Come vedere i film

I film sono presentati nei tour dei Ragni di Lecco.  Giovedì 16 novembre 2017 saranno a Milano per la serata “A tu per tu con i grandi dello sport”, dalle ore 20.30, nel negozio DF Sport Specialist di Via Palmanova.
>> Leggi anche: Prima volta su una via ferrata: le cose da sapere

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *