Bambini e sport: l’attività fisica aumenta il grado di felicità e tiene lontana la depressione infantile

Credits: Pixabay/SylwiaAptacy

Abbiamo già spiegato che i bambini che giocano all’aria aperta si ammalano di meno, sono più spensierati e sanno riconoscere i pericoli. Per comprendere meglio l’importanza dell’attività fisica durante l’infanzia, sia indoor che outdoor, è utile uno studio norvegese appena pubblicato, condotto dalla Norwegian University of Science and Technology e dalla University of Social Research. Secondo questa ricerca, lo sport e il movimento proteggono i più piccoli dalla depressione e dai disturbi dell’umore, problemi da non sottovalutare.

> Leggi anche: 20 attività outdoor invernali da fare coi bimbi

La depressione infantile

Come premessa, è necessario specificare che la depressione è sempre più diffusa anche tra i bambini, che teoricamente dovrebbero essere più allegri e spensierati rispetto agli adulti.Fino a circa trent’anni fa, i disturbi infantili dell’umore sono stati continuamente sottovalutati dalla comunità scientifica, che spesso classificava dei sintomi conclamati (pianti troppo frequenti, assenza di relazioni coi coetanei, isolamento e altro ancora) come tipici delle fasi di crescita. Oggi, materia di studi più attenti, si è rivelata essere una patologia che può, se non curata correttamente, persistere nel corso dell’età adulta.

> Leggi anche: Perché è importante l’esempio dei genitori per educare i figli allo sport

Lo studio

I ricercatori hanno osservato un campione di 800 bambini di 6 anni. I fattori presi in considerazione sono stati due: l’abitudine allo sforzo fisico e la salute mentale. La prima è stata analizzata grazie agli accelerometri (uno a testa) indossati 24 ore su 24 e 7 giorni su 7; la seconda, invece, è stata valutata al termine di una serie di colloqui periodici con i genitori. Gli esperti si sono focalizzati non solo sugli sport, ma anche su tutte le attività particolarmente intense (un’innocua azzuffata tra fratelli o i giochi all’aperto durante la ricreazione, per fare degli esempi). Lo studio è durato circa 4 anni.

> Leggi anche: Stiamo facendo odiare lo sport ai nostri figli?

Effetti positivi nel tempo

I bambini attivi in modo moderato o intenso, secondo i risultati apparsi sulla rivista Pediatrics, hanno sviluppato meno sintomi depressivi rispetto ai coetanei più sedentari. Tali conclusioni sono state raggiunte grazie ai colloqui e agli esami effettuati 2 anni dopo la fine della ricerca. Ciò significa che i benefici di una vita in movimento possono migliorare non solo il presente dei piccoli, ma anche il loro futuro. Lo sport è importante perché è un’occasione per fare nuove conoscenze e passare del tempo coi coetanei: il contatto umano migliora il benessere mentale sia in età adulta che durante l’infanzia.

> Leggi anche: L’attività fisica all’aria aperta è un aiuto contro la depressione

Sport intensi

Non è sufficiente, spiegano i ricercatori, obbligare i bambini a passare poco tempo davanti ai dispositivi elettronici. I più piccoli devono stare all’aria aperta e provare anche sport intensi e vigorosi, che secondo gli esperti terrebbero ancora più lontana la depressione infantile.
Lo studio, che non ha trovato correlazioni tra la sedentarietà e la depressione infantile, è stato inserito all’interno di un programma chiamato “Tidlig Trygg i Trondheim”, volto a tener sotto controllo il benessere psicologico dei bambini residenti nella città norvegese di Trondheim.

> Leggi anche: Camminare nella natura fa bene anche alla mente

©RIPRODUZIONE RISERVATA

One response to “Bambini e sport: l’attività fisica aumenta il grado di felicità e tiene lontana la depressione infantile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *