Ciclopista del Sole, tutta l’Italia in bicicletta da nord a sud

Brennero – Verona (250 km)
Dal Passo del Brennero scendete lungo la Val d'Isarco toccando Vipiteno, Fortezza, Brixen, Chiusa e Bolzano. Giunti in provincia di Trento attraverso la Val d'Adige, proseguite (non prima di una sosta al bicigrill di Nomi) per Rovereto, Ala, Avio e Borghetto fino al confine della provincia di Verona. Prendete ora la provinciale 11 fino a Rivoli per poi scollinare verso il bacino del Lago di Garda. Dopo una sosta presso il bicigrill di Affi, percorrete l’altipiano morenico aggirando il monte Moscal per giungere infine a Peschiera del Garda.

Credits: neuro74

Immaginate un percorso riservato alle biciclette che attraversa l’intera penisola italiana. Esiste davvero, o meglio ci stanno provando: stiamo parlando della Ciclopista del Sole, progetto sostenuto dalla FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) che punta a tracciare e divulgare un itinerario cicloturistico unendo il Brennero a Siracusa, toccando anche la Sardegna.

L’idea si inserisce nel più ampio progetto EuroVelo, ossia una rete di ciclabili che attraversano l’Europa; la tratta italiana fa parte dell’itinerario 7, quello che collega Capo Nord a Malta. Articolandosi per circa 3000 km, la Ciclopista del Sole tocca ben 11 regioni e, nonostante si snodi per gran parte su strade dedicata alle biciclette, restano alcuni tratti in cui si è costretti a seguire le provinciali (comunque poco trafficate e di breve lunghezza).

Attualmente solo due ciclo-guide sono state pubblicate al riguardo. Curate da Claudio Pedroni (membro del consiglio nazionale della FIAB), descrivono le tratte dal Brennero a Verona e dal Garda a Firenze, ma gradualmente si arriverà a mappare l’intero suolo italiano. Nella gallery i dettagli su queste due sezioni della Ciclopista, entrambe studiate per poter essere percorse da chiunque in tutta tranquillità, valutando un’eventuale suddivisione in tappe.

Se cercate altri percorsi di cicloturismo, ecco alcuni consigli:

©RIPRODUZIONE RISERVATA