Skipass pay per use, cos’è e come funziona

sciare_3

Il turismo invernale in Lombardia ha una ghiotta novità, che novità proprio non è, ma a livello regionale lo è sicuramente. Da quest’inverno nei 23 comprensori sciistici della Lombardia si può sciare grazie ad una tessera unica, lo Skipass Lombardia pay per use  che consente di pagare solo le effettive ore ‘consumate’ sulla neve.

>>Leggi anche: 7 mete per sciare low-cost a 2 ore di volo dall’Italia

Cos’e’ Skipass Lombardia pay per use

Si tratta di una tessera unica alla quale, oltre ai dati anagrafici della persona, viene abbinato il numero di una carta di credito. Per ottenerla bisogna farne richiesta o via Facebook o via mail e la tessera viene spedita direttamente a casa al solo costo di spedizione oppure si può ritirare presso una biglietteria della stazione invernale in cui si deciderà di fare la prima sciata dell’anno. Uno strumento che consente di dimenticarsi delle biglietterie e accedere agli impianti con un’unica tessera.

>>Leggi anche: Quanto costa andare a sciare ?

sciare_2

Come funziona

Skipass Lombardia PPU addebita direttamente sulla carta di credito il tempo trascorso sulle piste. L’addebito avviene a fine giornata e un sistema di trasmissione dati e calcolo delle tariffe garantirà l’applicazione di quella più conveniente. Delle vostre sciate viene mantenuta traccia e accedendo al portale skipasslombardia.it o scaricando sul proprio smartphone l’App potrete ‘rivedere’ la vostra giornata sulla neve: tempo trascorso, performance, i percorsi effettuati e le relative statistiche.
>>Leggi anche: Come prepararsi alle prime sciate sulla neve

Per i più assidui anche il pass stagionale

Al di là di questa scelta innovativa, in Lombardia e unica regione in Italia, esiste per gli sciatori più assidui uno skipass stagionale valido per tutte le stazioni sciistiche lombarde e suddiviso in adulti (795 euro), Junior, per nati nel 2001 e successivi (720 euro) e Senior, nati dal 1952 e precedenti (720 euro).

>>Leggi anche: 10 facili esercizi di presciistica consigliati da Dominik Paris e Kristian Ghedina

 

[photo credits: pixabay.com]

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *