Don’t Crack Under Pressure, dove vedere il terzo capitolo della trilogia

dont_crack_00

Appuntamento da non perdere per tutti gli appassionati di action sport quello in programma il prossimo 25 gennaio, alle ore 20.30, al multisala Arcadia di Melzo. Va in scena il terzo capitolo della trilogia “Don’t Crack Under Pressure – Nuit de la Glisse – Season 3”, opera del regista Thierry Donard e, come nelle altre due ‘puntate’ , concentrato di emozione, passione, adrenalina e paesaggi di incredibile bellezza. Dopo la premiere italiana all’Arcadia di Melzo, il docufilm sarà in programmazione anche all’Arcadia di Bellinzago Lombardo e all’Arcadia Erbusco (Brescia) nelle giornate del 28 gennaio (ore 15.00) e 31 gennaio (ore 20.30).

>>Leggi anche: Dont’t Crack Under Pressure 2, il film in 4k dedicato agli sport estremi

dont_crack_090 minuti di adrenalina

ll capitolo finale di Don’t Crack Under Pressure è finalmente arrivato. Solo 1 anno dopo Don’t Crack Under Pressure season 2, Thierry Donard corona la sua trilogia con l’ultimo episodio di un’epopea in cui l’amicizia ed il sostegno reciproco raggiungono l’acme. Nuit de la Glisse ci catapulta verso una nuova era e nuove discipline, documentando la trasmissione di valori tra due generazioni di riders. Un ultimo omaggio agli atleti che con le loro prodezze hanno lasciato un segno. Un congedo per alcuni, un passaggio per altri. La colonna sonora trasporta lo spettatore nel cuore dell‘azione, attraverso  paesaggi mozzafiato.

90 minuti per vivere un’esperienza ricca di emozioni, sensazioni forti e intense. Le abili inquadrature del regista Thierry Donard riescono a farci entrare nell’intimità dei suoi protagonisti d’eccezione. Un film girato per il grande schermo in tecnologia 4k, per vivere a fondo l’esperienza cinematografica. Un’ immersione totale nell’universo degli sport estremi.

>>Leggi anche: Into the Wild e le avventure outdoor: la natura va trattata con rispetto

Il trailer ufficiale di “Don’t Crack Under Pressure – Nuit de la Glisse – Season 3”

I protagonisti di Don’t Crack Under Pressure – Nuit de la Glisse

Mountain bike
Temarii Buillard è uno dei nuovi riders della mountain bike di La Nuit de la Glisse, è un giovane polinesiano di grande talento, ma poco conosciuto, che sta iniziando a mostrare cosa può fare sulla scena internazionale. “Cavalca” i campi di Tahiti come nessun altro.  Xavier Marovelli, uno dei migliori mountain biker francesi, Xavier è originario della Francia continentale. Si innamorò di Tahiti e delle sue isole, dove ora promuove l’uso degli EAPC (cicli di pedalata assistita elettricamente).

Free Diving
Davide Carrera ha un profondo amore per il fondale oceanico. Ha stabilito vari record nazionali e mondiali in una carriera che dura da più di 20 anni. Il suo obiettivo principale è quello di promuovere lo sport e la natura attraverso la sensazione di libertà e pace che sperimenta mentre si trova sott’acqua. È costantemente coinvolto in concorsi, programmi TV, progetti video, interviste ed eventi. Davide torna nelle acque di Tahiti per esplorare i suoi affascinanti fondali marini.

Kite Surfing
Mitu Monteiro è il pioniere di una disciplina che ha ispirato generazioni di kite surfer. Un pluricampione del mondo, oggi vive a Capo Verde, dove ha aperto la sua attività e impartisce lezioni di kitesurf. Mitu invita a scoprire la sua disciplina in vari punti della sua regione.

dont_crack_1Sci
Karsten Gefle e Wille Lindberg per molti anni si sono lanciati lungo le piste al fianco di Thierry Donard. In questa occasione le vette della Norvegia e quelle di Chamonix sono i loro nuovi ‘playground’.

Snowboard
Matt Annetts è indubbiamente una delle star di La Nuit de la Glisse che ha fatto il suo ultimo inchino in questo film.  Fabian Bodet (aka Chyko) è uno dei nuovi snowboarder di La Nuit de la Glisse, Fabien, è un eroe locale a Chamonix con una reputazione in crescita. Cavalca le pendici della valle con Sam Favret, che ha già fatto diverse apparizioni in La Nuit de la Glisse. Il degno erede di Matt .

Surf
Lorenzo Avvenenti, Matahi Drollet, Mateia Hiquily, Tikanui Smith, Hira Teriinatoofa, Marie-Moana Troja, questi questi surfisti tahitiani che partono per un nuovo viaggio di surf a Faaite nella Polinesia francese. Evoluzioni in uno scenario mozzafiato dove la pericolosa barriera corallina si ‘confronta’ con la bellezza delle onde.

>>Leggi anche: Derek Rabelo, il surfista che ‘sente’ le onde perchè non può vederle

dont_crack_2Wingsuit
Mathias Wyss può considerarsi un’icona di Nuit de la Glisse. Ancora una volta prende il volo, in picchiata davanti e molto vicino alle telecamere di Thierry Donard. Un vero professionista di Wingsuit, non lascia nulla al caso, preparando i suoi voli al millimetro. Van Monk è un atleta tra i più misteriosi e nonostante sia impegnato a mantenere il suo anonimato, il suo nome è sempre presente tra i migliori piloti di tuta alare del mondo. Mathias Wyss e Van Monk volano sopra le montagne di Chamonix e attraverso le pianure della Norvegia. Matt Gerdes, fondatore del marchio americano Wingsuit Squirrel, è accompagnato da Noah Bahnson, Andy Farrington, Mike Steen, Mike Swason, Pat Walker, Hartman Rector, Will Kitto, ScottyBob, Richard Webb, Ian Mitchard, Nic Sacco, Sebastian Alvarez, Carson Klein e Micah Couch. Insieme volano sopra il meraviglioso deserto del Moab in una formazione coreografica che è stata programmata fino al millimetro.

Stand Up Paddle
Zane Schweitzer è il nipote di Hoyle Schweitzer, che insieme a Jim Drake ha inventato il windsurf, e il figlio di Matt Schweitzer, un importante campione del windsurf degli anni ’80, Zane Schwetzer è sempre stato destinato a raggiungere grandi traguardi nell’acqua.

>>Leggi anche: Danilo Callegari e le esplorazioni polari: perchè sfidare i ghiacci?

 

[Photo credits: nuitdelaglisse.com]

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *