Fare immersioni e snorkeling nel mare cristallino di Alagoas in Brasile

snorkeling_0

Dobbiamo cominciare a guardare oltre le finestre chiuse per il freddo e la neve che ci richiama dalle montagne vicine a noi. Allora pensiamo a qualcosa di esotico, come palme di cocco, acquari naturali, acque cristalline che sono alcune delle attrattive di Alagoas, stato brasiliano caratterizzato dalla sua tranquillità e dalla bellezza delle spiagge di località come Maragogi, San Miguel de los Milagros e Barra de San Antonio, cittadine che compongono quella che è conosciuta come la Riviera dei Coralli.

>>Leggi anche: Le 10 mete da non perdere nel 2018

Maragogi - BrasileTuffarsi tra le barriere coralline

Situata a 134 km da Maceió, capitale dello stato, Maragogi si distingue per la bellezza delle sue ‘piscine naturali’ incastrate in barriere coralline che le rendono dei veri e propri acquari.Conosciuta come il ‘Caribe brasileño’, le sue spiagge sono circondate da piante di cocco e il suo mare calmo e di un intenso colore blu invita il turista alla contemplazione, al riposo e alla pratica di molti sport acquatici. Oltre al riposo e al relax, Maragogi offre anche varie proposte nel campo della gastronomia, con decine di bar e ristoranti, oltre a negozi di artigianato. I turisti possono poi, attraverso barche e catamarani, raggiungere le barriere coralline e godere del mare cristallino, effettuando anche immersioni o fare dello snorkeling.

>>Leggi anche: San Andres, fare snorkeling a ritmo di calipso “sotto lo sguardo” del pirata Morgan

Nuotare tra pesci multicolore

Tra le sue spiagge, San Bento, un tranquillo villaggio di pescatori, e Camacho, situata sulla riva del fiume Maragogi. Chi arriva in questa località non può fare a meno di vedere le piscine naturali, come quelle di Galés, Taboquinha e Barra Grande, la più famosa, nella quale si possono vedere diverse specie marine e farsi un bagno circondati da bellissimi pesci multicolore.

>>Leggi anche: Surf, bici, trekking, balene: il paradiso dell’avventura outdoor è a Bahia

sao-miguel-dos-milagresSpiagge e piscine naturali

Un’altra località è San Miguel de los Milagros, che dista 92 km da Maceió, ed è caratterizzata da spiagge inesplorate e una crescente proposta di resorts con chalets e bungalows, oltre che da un’offerta gastronomica d’eccellenza. La principale attrattiva della zona sono le piscine naturali che si formano durante la bassa marea ad un solo chilometro dalla costa, raggiungibili in barca e dove si può fare snorkeling.  San Miguel de los Milagros ha molte spiagge tranquille e molto belle, come Barra do Camaragibe, un villaggio di pescatori dove si trovano moltissime locande, inserite in un paesaggio fatto di palme e spiagge bianchissime. Marceneiro è un piccolissimo villaggio affacciato su uno specchio di mare molto calmo circondato da scogli. Un’altra opzione è la spiaggia di San Miguel de los Milagros, circondata da palme di cocco in un mare con scogli e banchi di pesci.

>>Leggi anche: Le 10 spiagge dove andare in vacanza nell’estate 2018

Passeggiare tra storia e natura

A circa 40 km da Maceió, si trova la città di Barra de San Antonio, colonizzata dagli olandesi intorno al 1853. Situata sulle rive del fiume San Antonio, questa località si divide tra semplici costruzioni e grandi monumenti storici coloniali che risentono molto dell’influenza dell’architettura olandese. Nelle vicinanze e raggiungibile con una barca, si trova l’isola di Crôa, che presenta bellissime spiagge con piscine naturali. Da lì, attraverso un sentiero che costeggia paludi e canneti, si raggiunge la spiaggia di Carro Quebrado, isolata, di sabbia bianca, palme di cocco, onde imponenti e acqua verde smeraldo.

>>Leggi anche: Isola del Giglio e Giannutri, paradisi per diving

 

[photo credits: dedmundoafora.files.wordpress.com, mandylife.com, pixabay.com]

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *