Festival delle Mongolfiere, il cielo delle Alpi svizzere si riempie di colore

mongolfiera_0

A Château-d’Oex sulle Alpi svizzere si conclude, nel prossimo week end (3-4 febbraio), la 40.ma edizione del Festival delle Mongolfiere, un evento di fama mondiale e che riempie di colore i cieli sopra le innevate cime elvetiche con oltre 70 palloni, Air Baloon, provenienti da 15 paesi e che attira un pubblico di circa 40.000 persone.

>>Leggi anche: Volare in mongolfiera in Toscana

mongolfiera_3Una notte piena di colori dedicata a Charlie Chaplin

Nella  serata di venerdì , 2 febbraio, si svolge un evento unico ed emozionante, una ‘sinfonia’ di colori e musica nel cielo sopra Château-d’Oex. Una ventina di mongolfiere insieme a piloti di parapendio e maestri di sci daranno vita a “Night Glow”, spettacolo notturno accompagnato da fuochi artificiali e suoni che quest’anno rende omaggio al grande Charlie Chaplin.

>>Leggi anche: Viaggiare nei luoghi che sono stati set cinematografici

Un festival inaugurato da Phileas Fogg in persona

La prima edizione del Festival delle Mongolfiere, nel 1979, ebbe un testimonial d’eccezione, l’attore britannico Davide Niven, indimenticabile Phileas Fogg sul grande schermo nel famoso film “Il giro del mondo in 80 giorni”, trasposizione cinematografica del romanzo di Jules Verne.

>>Leggi anche: Il giro del mondo in bicicletta e in 80 giorni!

mongolfiera_2Mongolfiere e non solo

L’evento è contraddistinto da una serie di attività collaterali e la possibilità di provare direttamente l’emozione di un volo in pallone oppure sorvolare i ghiacciai alpini a bordo di un elicottero e per i più piccoli l’emozione di sollevarsi qualche metro da terra su una vera mongolfiera.

>>Leggi anche: La Cappadocia vista da lassù: come fare foto dal cielo

 

 Château-d’Oex, immagini dell’edizione 2017

 

[photo credits: chateau-doex.ch]

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *