Frasassi Climbing Festival: arrampicata, trekking e sport outdoor nelle Marche

marche Federica Mingolla, Valgiubola Bassa - Ph.Ludovica Galeazzi

Non hai mai affiancato la regione Marche se non ai beach sport da praticare sulle spiagge di Senigallia, Numana e Sirolo? Ti sei sempre sbagliato, e il successo della prima edizione del rinnovato Frasassi Climbing Festival testimnia di quante possibilità di fare sport outdoor ci siano nell’interno di questa regione.

Frasassi, ad esempio, è a una trentina di chilometri dal mare, in provincia di Ancona. Gli amanti dell’outdoor ovviamente qui possono provare il brivido della speleologia ma anche arrampicare sulle numerose falesie della zona, quelle che hanno ospitato il Climbing Festival con centinaia di curiosi e appassionati che hanno provato la parete in prima persona e hanno assistito alle acrobazie di climber da tutta Europa.

E se non bastasse, il Festival è stato la sede della più importante manifestazione di highline (la versione estrema della slackline) di tutto il Centro Italia. I ragazzi si sono esibiti su linee lunghe dai 15 ai 100 metri, Spaceline e Ropeswing sospese sulla bellissima Gola di Frasassi. Del resto, il Parco della Gola della Rossa e di Frasassi è la più grande area protetta regionale, il vero cuore verde della regione.Marche Highline - Ph. Ludovica GaleazziTrailrunning e Trekking? Si corre e si cammina non solo nel Parco della Gola della Rossa ma anche e soprattutto sui Monti Sibillini, al confine con l’Umbria, sia nella zona vicino a Castelluccio che più sotto a Ussita e Monte Cavallo. Qui si superano anche i 2200 metri di quota con panorami che, come vedete, nulla hanno da invidiare a quelli alpini.marche trekking flickr cc enrico pighetti 2Mountain bike e bici da strada godono di molto credito nelle Marche. Si praticano gli sport dei pedali lungo i sentieri sui Monti Sibillini frequentatissimi dai biker, così come i ciclisti frequentano le salite sulle colline del Conero e la Strada Provinciale 209 che taglia la regione risalendo gli Appennini. Il tratto da Visso a Castelsantangelo e Gualdo è un must così come l’Anello di Giano.marche biking flickr cc enricopighettiÈ tutt’altro che insolito sui Monti Sibillini trovare degli agriturismi (anche molto eleganti) con un maneggio. Andare a cavallo da queste parti, accompagnati dalle guide, può essere davvero un’esperienza unica e non a caso molti dei set degli “spaghetti western” girati negli anni ’70 erano ambientati qui.marche cavalli flickr cc castgen

Credit Flickr CC EnricoPighetti, Castgen. Gianni Plescia e Ludovica galeazzi per FCF

©RIPRODUZIONE RISERVATA