Garda Wind Garda: le 5 anime del vento a Riva del Garda dal 15 al 18 giugno

Garda-Wind-Garda_2017

4 giorni dedicati al vento e a tutte le sue anime: è Garda Wind Garda, la prima edizione della manifestazione – organizzata da Riva del Garda Fierecongressi SpA e Barcolana Srl – che, dal 15 al 18 giugno a Riva del Garda, celebra una delle risorse più importanti del territorio dell’Alto Garda, il vento appunto, con un ricco programma di eventi e appuntamenti.

Sport e vento

L’Alto Garda è il regno del windsurf e della vela, grazie arealtà come il Circolo Surf Tobole, il Circolo Vela Arco e la Fraglia Vela Riva, e nel programma sportivo di Garda Wind Garda ci sono la One Hour Classic, il Trofeo 4 Laghi e la nuovissima RIVALORA. Tre appuntamenti imperdibili questi sia per i partecipanti alle regate che per il pubblico che può seguire le sfide dal Garda Wind Garda Village e dal lungo lago.

Tra gli appassionati che partecipano alla RIVALORA, oltre a Stefano Rizzi e alla velista Giulia Conti, anche due atlete che solitamente vivono sulla neve: la vincitrice della discesa libera di Cortina d’Ampezzo nel 2012 Daniela Dada Merighetti e Michela Moioli, vincitrice della Coppa del Mondo di Snowboard Cross nel 2016.

Non manca ovviamente il kitesurf, con una Crazy Race che ha luogo a Campione del Garda (BS) con i kiter più famosi al mondo: Airton Cozzolino Lopes, Elvis Nunes, Jerrie van de Kop, l’italiano Damiano Arzenton e la giovane promessa Lorenzo Gatti. Ma non solo: sabato 17 giugno dalle 10.30 circa dal Monte Altissimo gli atleti di fama internazionale Aaron Durogati, Ondrej Prochazka, Pal Takats, Manuel Schmiedhofer e i padroni di casa Italo Miori e Michele Marchi Vidi prendono alla lettera lo slogan “colour the wind” con uno show di parapendio.

> Leggi anche: Le prime 6 cose da imparare nel windsurf

Un ricco programma di spettacoli

Direttamente dalla Scuola di Circo di Mosca, sette artisti danno vita ad uno spettacolo armonico e pieno di magia: clown, performance di fuoco, hula-hop e verticalismo, acrobazie aeree su cerchi, trapezio e tessuti sospesi, equilibrismo su rolla bolla fino a cinque piani e monociclo. Le performance sono accompagnate dalla musica di Dj Max Benzoni e dalle voci di Zoran Filicic e Lorenzo Pinciroli. Sempre Lorenzo, nella giornata di sabato, è il protagonista di due momenti con lo spettacolo di Basket Freestyle con i DA MOVE. Ma non solo: a Garda Wind Garda non poteva mancare lo swing con il gruppo Swing Dance Trento. E’ infatti un ballo legato alla terra per le sue origini afro-americane, legato all’acqua per la sua fluidità e all’aria per l’idea di un ballo “leggero”: è il ballo che racchiude le tre anime di Garda Wind Garda. Sempre sabato sera lo spettacolo continua con Extra Cover Band, che unisce alla parte musicale video e luci in sync per uno show nuovo e assolutamente imperdibile.

> Leggi anche: Chi va in barca a vela vive più a lungo ed è più felice

Enogastronomia e shopping

Il vento da sempre influisce sui raccolti dell’Alto Garda. Sono lieti di spiegarlo ai visitatori, presso L’Angolo del Gusto, l’Associazione Ristoratori del Trentino, Strada del Vino e dei Sapori Trentino, Vacanze Con Gusto e Trento DOC che per l’occasione hanno ideato un menù a tema. Sarà possibile degustare i prodotti tipici anche del Friuli Venezia Giulia allo stand ERSA (Agenzia per lo Sviluppo Rurale) al Garda Wind Garda Village. Il villaggio, ai Giardini di Porta Orientale, è il cuore pulsante di tutta la manifestazione, aperto al pubblico anche per una sessione di shopping: sono infatti presenti aziende del settore sport e turismo. Qui gli orari di apertura del Garda Wind Garda Village.

> Leggi anche: Le migliori scuole di parapendio in Italia

Arte e cultura

Il vento come legame tra Trentino e Friuli Venezia Giulia con la storia d’amore tra Bruno Detassis e Nella Cristian; il vento come risorsa o limite di una impresa sportiva con l’alpinista Nives Meroi e i due velisti Mauro Pelaschier e Stefano Rizzi; il vento nell’arte con lo storico dell’arte Flavio Caroli. Questi sono i temi degli Aperitivi Culturali curati da Roberta Bonazza e organizzati da MAG – Museo Alto Garda che nelle giornate di giovedì 15, venerdì 16 e sabato 17 giugno alle 18 offrono un approccio diverso e nuovo alla conoscenza del vento.

> Leggi anche: Il sentiero del Ponale, il più bel percorso del Lago di Garda

Scienza e tecnologia

Grazie alla collaborazione con l’Università degli Studi di Trento – Dipartimento di Ingegneria prende vita IN-VENTO, dedicato all’energia micro-eolica dove studiosi, Università e aziende affrontano le tematiche di questa forma di generazione sostenibile. Seminari, incontri, alcuni dei quali validi per l’ottenimento di crediti formativi per Ingegneri e Architetti. Ma non solo: nomi illustri come Mario Cucinella, curatore del Padiglione Italia della Mostra Internazionale di Architettura di Venezia del 2018; un colloquium internazionale e un Award davvero particolare, in cui può votare anche il pubblico, nel quale sarà eletto il miglior progetto per illuminare il Porto di San Nicolò. Una applicazione concreta questa fortemente voluta da AGS e dal Comune di Riva del Garda.

> Leggi anche: I laghi del Trentino: sport, relax e divertimento

Per informazioni e per il programma completo e dettagliato: www.gardawindgarda.com

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *