Heineken Roevierkamp, una classica del canottaggio internazionale

HEINEKEN ROEIVIERKAMP_2

Nel prossimo week end, quello del  10 e 11 marzo, è in programma ad Amsterdam, in Olanda, la 46.ma edizione della Heineken Roevierkamp, una delle classiche del canottaggio internazionale che si svolge sulle acque del fiume Amstel.  Una due giorni nei quali la città olandese viene ‘invasa’ da canottieri provenienti da tutto il mondo.

A tutta..birra

La Heineken Roevierkamp, chiamata così perché sponsorizzata dalla celebre birra fondata ad Amsterdam nel 1863, ha una lunga storia che inizia nel 1973, primo anno nel quale, grazie all’idea del circolo remiero Nereus, viene disputata. E’ inserita nel calendario internazionale e ufficialmente apre la stagione remiera in Olanda.

HEINEKEN ROEIVIERKAMP_0Si gareggia entrambi i giorni e su più distanze

La particolarità dell’Heineken Roeivierkamp, oltre alla caratteristica di svolgersi sulle acque del fiume che attraversa la città di Amsterdam, è data dal fatto che si disputa su quattro distanze. Lo stesso equipaggio dovrà gareggiare sia il sabato che la domenica. Il primo giorno tutti in gara sulla distanza di 2500 metri, seguita direttamente da un 250 metri. Il secondo giorno sarà l’occasione per vedere gli equipaggi sfidarsi sulla distanza di 5000 metri e solamente i migliori proseguiranno per la finale che si disputerà su 750 metri. Determinante per la vittoria finale sarà il tempo fatto registrare in ogni singola distanza percorsa. Verrà assegnato un punteggio in relazione al crono e al termine di tutti e quattro i percorsi, chi avrà ottenuto il miglior punteggio sarà proclamato vincitore.

>>Leggi anche: Henry ‘Bobby’ Pearce e l’episodio delle anatre nella gara di canottaggio delle Olimpiadi 1928

HEINEKEN ROEIVIERKAMP_3In acqua anche le Fiamme Gialle

Le Fiamme Gialle schiereranno la miglior formazione a disposizione. Per questa gara, i canottieri della specialità di coppia, cambieranno vogata per apportare il loro contributo a bordo dell’ammiraglia gialloverde. Luca Rambaldi, medaglia di bronzo ai recenti Campionati del Mondo in doppio Senior, sarà il motore insieme a Francesco Fossi, finalista ai Giochi Olimpici di Rio 2016, sempre nel doppio Senior. Dal quattro di coppia Senior arrivano i più giovani della spedizione, Giacomo Gentili e Emanuele Fiume. Nessun problema nel cambiare specialità per il medagliato olimpico in doppio Senior, Romano Battisti, tra i più esperti del gruppo. Solamente tre i fuoriclasse della vogata di punta a disposizione dei Tecnici Rocco Pecoraro e Nicola Moriconi.

Mario Paonessa e Paolo Perino, entrambi sull’otto italiano che a fine settembre ha conquistato una storica medaglia di bronzo ai Campionati del Mondo, avranno il compito di trasmettere la loro esperienza, in termini di velocità, a tutto il nuovo equipaggio. Infine, il capovoga del “Circeo Express”, così chiamato l’otto delle Fiamme Gialle che negli anni novanta vinse tutte le gare a cui prese parte, sarà Domenico Montrone, bronzo olimpico a Rio 2016 in quattro senza Senior e medaglia d’argento ai Mondiali del 2017, sempre in quattro senza.

>>Leggi anche: Dove praticare canoa, canottaggio e kayak in città

 

[photo credits:  ufficio stampa Fiamme Gialle]

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *