Il kit di sopravvivenza per la bici: lo zaino

Let-Ideas-Compete-home2

Abbiamo visto l’attrezzatura e l’equipaggiamento che è sempre meglio portarsi dietro quando si fa un’escursione in bicicletta per risolvere eventuali contrattempi. La domanda adesso è: “dove metto tutta ‘sta roba?”.

La scelta più pratica ed economica risulta quella dello zaino. In commercio ci sono varie soluzioni, come gli zaini studiati da aziende specializzate: Camelback, Osprey, Ergon, Vaude. In mancanza di questi si può tranquillamente optare per un qualsiasi zaino da escursione in bicicletta di capacità intorno ai 15 litri.

> Leggi anche: I migliori zaini outdoor da 10 a 80 litri

Come usare lo zaino in bicicletta?

1. Dedicare uno zaino per le proprie escursioni in modo da avere già il materiale pronto prima di partire.

2. Separare il contenuto dello zaino in base alla tipologia, in modo da mantenere un buon ordine: si possono usare dei semplici sacchetti di plastica resistente o stoffa, oppure (soprattutto per la meccanica e il pronto intervento) dei contenitori in plastica morbida. Evita di usare scatole in metallo, di plastica dura o contenitori di vetro: in caso di caduta possono essere molto pericolosi.

3. Se lo schienale ha una buona imbottitura, il consiglio è di riporre tutti gli attrezzi meccanici (ovvero i più pesanti) nella parte bassa dello zaino, ridurrai la sensazione di peso e lo sbilanciamento durante i cambi di postura.

> Leggi anche: 4 cose da fare sempre dopo aver usato la bici

Come indossa lo zaino in bicicletta?

In bici lo zaino deve essere indossato con gli spallacci un po’ allungati rispetto a quando lo si usa per camminare: in questo modo non premerà sulla cervicale (ma non esagerare, per evitare che lo zaino sfreghi con le anche e i glutei). Molti inoltre sono dotati di cinghie toraciche e ventrali, che devono essere usate per evitare che lo zaino continui a spostarsi sulla schiena. Inoltre, sempre per evitare pressioni in zona cervicale, è bene scegliere zaini con spallacci distanziati di almeno 5-6 cm.

> Leggi anche: Cosa controllare prima di comprare una bicicletta usata

ParcoBici
Parliamo, respiriamo e viviamo di bici. Insieme alla Cooperativa Sociale Paso Lavoro, ParcoBici è una ciclofficina punto di incontro di un gruppo di persone che condividono gli stessi valori e la stessa passione, strumento per lo sviluppo di progetti incentrati sulla promozione della mobilità leggera e dei prodotti del territorio.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *