Il metodo 30-20-10, l’Interval Training divertente ed efficace

Interval Training Running

Già molti hanno confermato l’efficacia dell’interval training sul benessere fisico (ve ne abbiamo parlato anche noi), ma questa volta c’è chi afferma che questa modalità di allenamento ha il merito di essere anche divertente. Lo sostiene la ricerca dell’University of Copenhagen diretta dal professore di fisiologia Jens Bangsbo di cui ha parlato il The New York Times. Lo studio ha verificato che eseguendo in ripetizione intervalli intensi di attività sportiva ci si mantiene più in forma e si diventa più veloci e più sani.

La vera sfida per Bansbo era quella di ideare un tipo di allenamento che fosse alla portata di tutti e, soprattutto, che le persone sarebbero riuscite a portare avanti con costanza. Lo studio diede alla luce, dopo varie ipotesi, alla sessione di training 10-20-30.

Come funziona? Corri o pedala a bassa intensità per 30 secondi, accelera per altri 20 secondi e concludi la sequenza dando il massimo con uno scatto di 10 secondi con “Lo scopo di coprire più distanza possibile”, come ha spiegato il professore danese. Poi riprendi dall’inizio e ripetilo per cinque volte. Fai una pausa di 2′ e poi ripeti ancora le 5 sequenza da 30″-20″-10″ (12 minuti totali). Non avrai bisogno di cronometri o altri aggeggi strani: basterà contare a mente i secondi (e avrai anche l’impressione che il tempo passi più veloce). Perché sia efficace, è necessario allenarsi con la regola dei 10-20-30 due volte alla settimana.

In conclusione, questo tipo di interval training ti permette di aumentare la tua efficienza – più veloce, maggiore resistenza etc. – rendendo la sessione di allenamento piacevole e non noiosa, come hanno dichiarato i 132 corridori non professionisti che hanno partecipato alla ricerca.

Un consiglio: se hai un cane portalo con te. Come spiega la testata americana, il modo di correre dei cani è molto simile a quello previsto dall’interval training, quindi il tuo amico a quattro zampe sarà entusiasta di seguirti nella tua missione.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA