Quando Jane Fonda rivoluzionò il mondo del fitness

jane_fonda_00

L’abbiamo vista brillare sul red carpet agli Oscar 2018, 80 anni che sono solo una dato anagrafico per Jane Fonda, stella di Hollywood, donna impegnata politicamente e che nei primi anni ’80 ha rivoluzionato il mondo del fitness. Le sue videocassette con lezioni di aerobica sono state le più vendute della storia, superando nel 1982 di oltre 200.000 unità un film come Star Trek II.

>>Leggi anche: Il fitness del futuro: le novità presentate al CES di Las Vegas

Tutto parte dal Jazzercise

Alla fine degli anni 70, un’istruttrice di ballo, Judi Sheppard Missett, ideò un sistema di fare esercizio fisico che oltre ad essere efficace per la forma, avesse anche lo scopo di rendere gli esercizi il meno noiosi possibili. E’ nato in questo modo il Jazzercise, una combinazione tra danza jazz, kick-boxing, ballo, pilates e yoga, segnando l’inizio degli esercizi fisici accompagnati da base musicale. Un modo di tenersi in forma che ha funzionato e che ha poi in seguito ‘figliato’ altri generi arrivando agli attuali come la Zumba. Tutti con un obiettivo comune: fare attività fisica divertendosi.

>>Leggi anche: Fitness, le tendenze 2018: yoga, foam roller, wearable e H.I.I.T

jane_fonda_videoArrivano i videotape con l’aerobica

Qualche anno prima, verso la fine degli anni 60, un medico militare, Kenneth Cooper coniò il termine “aerobica” per descrivere un programma di allenamento che aveva come fine quello di prevenire malattie alle arterie coronariche.  Pubblicò un libro e l’idea prese rapidamente piede con successo nelle palestre e anche nell’industria dei videotape a livello mondiale con versioni di vario tipo: aerobica da ballo, aerobica sportiva, “step” e aerobica nell’acqua.

>>Leggi anche: Shopping-fitness, un modo piacevole per fare esercizio senza andare in palestra

Jane Fonda entra nelle case di milioni di persone

L’aerobica coinvolge moltissime persone note che iniziano a praticarla e a considerarla come uno stile di vita e tra queste l’attrice Jane Fonda, stella di Hollywood, figlia d’arte (suo padre era il famoso attore americano Henry Fonda),  scrittrice e impegnata attivamente in politica. Jane Fonda proprio per quest’ultima attività aprì, insieme al suo secondo marito Tom Hayden,  una palestra di aerobica a Berverly Hills con l’intento di raccogliere fondi per  la fondazione “Campaing for Economic Democracy”, senza immaginare che quello sarebbe stato l’inizio di un successo incredibile.

Un imprenditore fece all’attrice la proposta di realizzare una serie di video con gli esercizi di aerobica da distribuire sul mercato. Inizialmente la Fonda non era molto convinta e pensava che l’iniziativa non avrebbe avuto molto successo. Nel mese di aprile 1982 uscì la videocassetta “Jane Fonda Workout” (prezzo 59,95 dollari) e l’attrice, vincitrice di due premi Oscar, entrò nelle case di milioni di persone insegnando, in tutina in spandex, a fare aerobica nel proprio salotto di casa.

>>Leggi anche: In Italia si fa sempre più sport: Fitness e jogging superano calcio e ciclismo

jane_fonda_0117 milioni di copie

Quel primo videotape di aerobica con Jane Fonda, nel 1982, superò di 200.000 unità le vendite di un film come ‘Star Trek II’ , diventando il VHS più venduto della storia. Da quel momento sono stati realizzati diversi video con le lezioni di aerobica di Jane Fonda e tra il 1982 e il 1985 sono state vendute più di 17 milioni di copie nel mondo.

>>Leggi anche: Home fitness: 10 piccoli attrezzi per tenersi in forma a casa

Un’icona del fitness

Jane Fonda non ha inventato l’aerobica, ma è stata sicuramente una testimonial eccezionale, arrivando a tante persone attraverso le sue lezioni video nei quali appariva in grande forma accompagnata sempre da giovani molto atletici. Si può ben dire che come è stata una figura rappresentativa nel mondo del cinema, allo stesso mondo negli anni ’80 è stata una vera icona della storia moderna del fitness.

>>Leggi anche: Le fitness model da seguire su Instagram

 

[photo credits: cupofjo.com, cloudinary.com, iwellnesslife.com]

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *