Kissimmee, la porta di accesso alle Everglades

Everglades Florida

Ci sono pochi luoghi che sono allo stesso tempo familiari eppure poco conosciuti. E’ il caso di Kissimmee, in Florida, una cittadina sulla sponda nord occidentale del lago Tohopekaliga, che si confonde inevitabilmente per la sua vicinanza ai popolari parchi di divertimento di Orlando. Eppure Kissimmee ha il primato di località con il maggior numero di case-vacanze al mondo: oltre 10.000 unità abitative che vanno dal semplice due locali fino alle residenze di superlusso, magari con chef privato incluso nel prezzo.

> Leggi anche I Parchi Nazionali Americani compiono 100 anni

Divertimento, ma anche avventura nella natura

I prezzi concorrenziali per affittare una casa con familiari e amici rispetto alle più costose e impegnative camere d’albergo, hanno fatto crescere la popolarità di Kissimmee, diventata un punto di partenza ideale per chi voglia visitare Disneyworld, gli Universal Studios e altri parchi divertimento , come ad esempio Legoland. Ogni anno, Kissimmee cattura così migliaia di turisti che scelgono la Florida per queste attrazioni e anche per la folta presenza di grandi centri commerciali.

>Leggi anche 10 luoghi outdoor che avete visto nei cartoon Disney

Aquila Calva

L’aquila calva, simbolo degli Stati Uniti d’America

La casa dell’animale simbolo degli Stati Uniti

Tuttavia questa città, il cui nome in lingua nativa significa “acqua lunga” offre molto di più, soprattutto al turismo outdoor. Tra le tante esperienze possibili quella di essere cow boy per un giorno, avvistare la famosa aquila calva, simbolo degli Stati Uniti dal 1782 e che in questa zona è molto diffusa, camminare lungo i sentieri di Single Creek e avventurarsi nelle paludi delle Everglades, a bordo dei tipici hydroplani, a caccia di alligatori.

>Leggi anche Le più belle foto del Wildlife Photographer of the Year

Everglades, il mare d’erba

Dalla terra al cielo: a Kissimmee è anche possibile provare a pilotare un aereo della Seconda Guerra Mondiale, così come farsi trasportare sui cieli della Florida a bordo di un elicottero e godere di un paesaggio naturale incredibile. Un paesaggio sicuramente affascinante quello delle Everglades, un parco nazionale che è Patrimonio dell’umanità dell’Unesco e che è ricco di fauna e flora rigogliosa, come il falasco, pianta erbacea che cresce sul terreno umido, ma anche mangrovie e querce sempreverdi. Un verde che caratterizza questa zona degli Stati Uniti e che non a caso viene chiamata ‘mare d’erba’ , a causa del lento scorrere delle acque del lago Okeechobee e della predominanza di questo tipo di vegetazione. Le Everglades, anticamente, ricoprivano un ampia molto più vasta, ma negli anni una parte di esse è stata bonificata e ‘sacrificata’ a favore dell’agricoltura. Quello che attualmente è l’Everglades National Park rappresenta solo il 20% dell’area originale.

> Leggi anche: 7 imperdibili parchi naturali tra Stati Uniti e Canada

©RIPRODUZIONE RISERVATA