La nonna runner che ha battuto 80 record e lotta contro l’osteoporosi

deirdre_larkin_1_hindustatimes_com

Deirdre Larkin è un’ultraottantenne che ha cominciato a correre sette anni fa e da allora ha partecipato ad oltre 500 gare conquistando 80 record in diverse categorie. Deirdre vive in Sud Africa, a Fontainebleau, un sobborgo di Johannesburg. Nel 2010 le è stata diagnosticata l’osteoporosi per combattere la quale i medici hanno suggerito di fare dell’esercizio fisico.  Il primo tentativo  con lo yoga non ha avuto molto successo ed è stato così che è apparsa all’orizzonte l’opzione running.

Vincere una malattia a suon di record

Questa arzilla vecchietta britannica ha dedicato gran parte della sua vita a insegnare arte e suonare il piano, ma ha espresso, in questi ultimi anni, un talento davvero incredibile nell’attività fisica e in particolare nella corsa, dove da quando ha iniziato raccoglie premi ed elogi, non ultimi quelli per aver battuto nella categoria over 85 il record mondiale della mezza maratona. Successo ottenuto a Ginevra con il tempo di 2 ore e 5 minuti.

Dopo che gli è stata diagnostica l’osteoporosi ha deciso di seguire suo figlio, grande appassionato di corsa, condividendo con lui questo tipo di attività fisica. “All’inizio è stato davvero difficile, ma sono bastate due settimane per capire quanto fosse bello correre. – ha detto recentemente la Larkin in un’intervista – Il mio sangue ha cominciato a scorrere meglio nel mio corpo, non sento più freddo, sento tutti i muscoli che il mio corpo ha. Non sapevo di averne così tanti..!!”.

>Leggi anche Jonathan Mendes, 96 anni, finisce la New York Marathon e chiede…uno scotch

deirdre_larkin_2_hindustatimes_comAllenamenti e dieta quasi da professionista

Dopo essersi allenata ha deciso che era giunto il momento di prendere parte a qualche gara e da allora, ogni volta, sono prestazioni brillanti, ma soprattutto record battuti. Il primo è stato quello sulla distanza dei 10 km in Sud Africa, al quale, fino ad oggi, si sono aggiunti oltre 80 primati in diverse categorie.  Dal 2010 ha partecipato a oltre 500 gare e solo nel 2016 ne ha corse 65, molte delle quali sulla distanza dei 21 km.

Deirdre Larkin ha preso sul serio questa sua nuova attività e i successi ottenuti sono frutto di una preparazione attenta e disciplinata che la portano ad correre tre volte alla settimana per un totale di otto chilometri. Oltre alla preparazione fisica, segue una dieta da professionista dove zucchero, sale e caffè sono praticamente banditi. Insomma, i suoi risultati non arrivano per caso.

>Leggi anche Stare nella natura è il segreto della longevità

L’età? E’ solo un dettaglio

Nel mese di settembre Deirdre spegnerà ben 86 candeline, ma questo numero è solo un dettaglio su un certificato anagrafico per una donna che divide il suo tempo tra le lezioni di pianoforte in una scuola di Johannesburg e la preparazione atletica per la prossima gara. “Smettere di correre sarebbe come morire lentamente – ha confessato – Continuerò a farlo fino a che mi sarà possibile, anche se avessi una gamba sola, continuerei a farlo”.

>Leggi anche Sentirsi giovani aiuta a rimanere giovani

 

photo credits: hindustantimes.com

©RIPRODUZIONE RISERVATA

2 responses to “La nonna runner che ha battuto 80 record e lotta contro l’osteoporosi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *