La nuova giacca Houdini di Patagonia messa alla prova

Houdini Jacket Patagonia prova

Sta succedendo una cosa interessante nel mondo dei prodotti per l’outdoor, ovvero che accanto alla iperspecializzazione di capi e calzature per una sola attività alcuni marchi stanno proponendo abbigliamento e scarpe versatili e multiuso. E tra questi c’è a tutti gli effetti la Houdini Jacket di Patagonia, che è molto meno di una vera giacca e molto più di un windbreaker e soprattutto può essere utilizzata per fare un sacco di diverse attività.

Le caratteristiche della Houdini jacket di Patagonia

La Houdini Jacket di Patagonia è un guscio in nylon leggerissimo e minimalissimo con cappuccio regolabile, una cerniera completa sul davanti, un taschino sul petto e un cordino elastico in vita. Pesa niente, è impalpabile e soprattutto è comprimibile: si richiude nel suo taschino e diventa grande come un pugno. La giacca di riserva da mettere sempre nello zaino, qualunque cosa si vada a fare e qualunque siano le previsioni meteo. Già, perché la Houdini jacket è sia antivento che leggermente idrorepellente: no, non si può camminare per ore sotto il diluvio universale, ma se si sta correndo e comincia a piovere funziona egregiamente.

> Leggi anche: 7 consigli per scegliere la giacca impermeabile da trekking

W's Houdini Jacket

A cosa serve la Houdini Jacket di Patagonia

La domanda è lecita, e ce la siamo fatta pure noi: a cosa serve una giacca così leggera? Be’, sostanzialmente un po’ a tutto. Non è una vera e propria giacca da running, ma l’abbiamo usata anche per andare a correre e funziona benissimo, anche semplicemente per metterla nel marsupio o nel taschino dei pantaloncini in caso di vento freddo o pioggia. Vale anche per il trail running, ovviamente, oppure per l’escursionismo. Anzi, è la giacca perfetta da mettere nello zaino per una giornata a camminare nella natura. L’abbiamo usata anche per arrampicare e al netto che è resistente è anche comoda, nel senso che non impedisce i movimenti tipici dell’arrampicata. L’abbiamo anche usata per andare in MTB: ora, non è la tipica giacca da mountain bike, nel senso che non è così aderente e aerodinamica, ma anche in questo caso è perfetta da avere sempre dietro e da indossare se serve uno strato in più. Insomma, e francamente, è un ottimo capo passepartout, un investimento da fare sapendo che forse non sarà mai la miglior giacca in assoluto e però sarà la miglior giacca un po’ per tutto e quindi da tenere sempre a portata di mano.

> Leggi anche: Come scegliere lo zaino da trekking

Quanto costa la Houdini Jacket di Patagonia

Ecco, il prezzo: la Houdini Jacket di Patagonia costa 100 euro tondi tondi. Una cifra che può apparire elevata se ci si ferma al primo sguardo ma che si giustifica se si decide di prendere una sola giacca un po’ per tutto, accettando qualche compromesso qua e là (per esempio: non ha nessuna presa d’aria, come hanno praticamente tutte le giacche da running omologhe) ma sapendo che risolverà un sacco di situazioni e che, una volta messa nello zaino, ce ne ricorderemo al momento del vero bisogno.

> Leggi anche: Come vestirsi per andare in montagna d’estate

Patagonia Houdini Jacket: prezzo: 100 euro

©RIPRODUZIONE RISERVATA