Dal Tibet al Nepal in mountain bike

Tibet - Everest

Dal Tibet al Nepal affrontando mille chilometri, otto passi sopra i 4000 m e diecimila metri di dislivello complessivi. Questa la sfida di Matteo Gatto, alessandrino di 47 anni, partito l’8 di ottobre per l’Asia insieme al suo amico Flavio Agoni. L’obiettivo: raggiungere la capitale del Nepal, Katmandhu, percorrendo in mountain bike la Via dell’Amicizia.

Il percorso, suddiviso in 15 tappe, inizia da Lhasa (capitale del Tibet) e tocca i 5300 m di altitudine del campo base dell’Everest. La traversata esporrà inoltre gli avventurieri alla spettacolare discesa lunga ben 155 km che dal passo Shung porta a Dolaghat.

Documentata su alcune pagine social online e su Gazzetta.it (partner dell’evento con SportWeek), l’impresa farà da catalizzatore per una raccolta fondi volta a finanziare un ospedale in Tanzania: iniziativa promossa dall’associazione italiana YouAid, che dal 2008 sostiene progetti di sviluppo nel continente africano.

Nello zaino, Matteo porterà con sé, oltre a tanta motivazione, le bandiere dell’Alessandria Rugby, del Sai Frecce Bianche e dell’Alessandria Sailing Team, le sue altre tre passioni insieme alla bicicletta.

Clicca ‘Mi Piace‘ e segui anche la nostra pagina Facebook Sportoutdoor24

©RIPRODUZIONE RISERVATA