Per una vita sana bastano 3 mila passi al giorno a ritmo sostenuto

10 mila passi al giorno OMS

Se non riesci a fare i 10 mila passi al giorno consigliati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come target per mantenerti in salute, non preoccuparti, c’è un altro modo per ottenere gli stessi risultati con uno sforzo minore, ovvero 3mila, a ritmo sostenuto. È quel che suggerisce uno studio della Oregon State University appena pubblicato.

Lo studio

Il consiglio dell’OMS è un traguardo da raggiungere per mantenere in salute il sistema cardiocircolatorio evitando i rischi di una vita sedentaria. Ma al di là della sua indubbia utilità, non è una legge sacra. Così i ricercatori americani hanno analizzato i dati di 3388 persone all’interno dell’indagine National Health and Nutrition Examination Survey, utilizzando anche dati provenienti dai braccialetti fitness e esaminando fattori di rischio cardiometabolici come la pressione sanguigna, il livello di glucosio e colesterolo e l’indice della massa corporea.

> Leggi anche: Abbiamo davvero bisogno di 10 mila passi al giorno per essere in forma?

I risultati

Solo un quinto dei maschi risulta conducano un regime di vita da oltre 10mila passi al giorno (media di 12334 passi a 96 passi al minuto), mentre le donne più attive si fermano a 9824. ma il vero senso della ricerca è l’idea maturata negli scienziati che invece di distribuire 10 mila passi nell’arco di 15 ore di una giornata, sia meglio concentrare i passi in 2-3 ore di esercizio moderato-intenso. Questo, anche se sei una persona tendenzialmente sedentaria può portarti benefici al pari della passeggiatona suggerita dal’OMS.

> Leggi anche: 60 minuti di sport al giorno contro i rischi di un lavoro sedentario

Bastano sessioni brevi

“Fare più attività fisica è meglio che farne meno”, spiega il leader della ricerca John Schuna, “e quanto alla camminata vale lo stesso principio, oltre al fatto che camminare ad alta frequenza cardiaca porta maggiori benefici”. Lo studioso continua spiegando che, come sostiene un’altra ricerca, l’ideale è fare 150 minuti di attività settimanale, a una frequenza di almeno 100 passi al minuto, che corrispondono a una attività moderata-intensa. Di più, secondo Shuna e colleghi, il ritmo di esercizio utile a trarre benefici psicofisici potrebbe essere diviso in blocchi da 10 minuti.

> Leggi anche: 150 minuti di corsa o camminata a settimana aiutano a limitare i danni dell’alcol

3 mila passi

Sappiamo bene che camminare è la miglio medicina del mondo. E in generale, sostiene lo studio (che, sperano i ricercatori, possa portare a implementare nei fitness tracker impostazioni sul training) anche 3 mila passi quotidiani, ma condotti a un’andatura sostenuta e cercando di limitare la sedentarietà, possono essere un toccasana per combattere il colesterolo cattivo e mantenere un certo grado di salute cardiocircolartoria. Cosa più semplice magari da mettere in pratica per molte persone.
Lo studio è stato pubblicato su Medicine & Science in Sports & Exercise.

> Leggi anche: 6 consigli per tenersi in forma camminando

©RIPRODUZIONE RISERVATA