Primavera per la Mobilità Dolce 2018, camminando e pedalando sulle greenways

mobilità_dolce1

“Abbandona le grandi strade. Prendi i sentieri”, così diceva Pitagora, una filosofia che unisce tutte le componenti dell’ Alleanza per la Mobilità Dolce (Amodo) che ha lanciato dal 21 marzo al 21 giugno 2018 la Primavera per la Mobilità Dolce, tre mesi ricchi di eventi per chi pedala, cammina e viaggia su ferrovie turistiche.

>>Leggi anche: I grandi sentieri escursionistici che potrebbero presto scomparire

Un convegno come primo atto

L’evento di avvio della Primavera per la mobilità dolce sarà il convegno di Amodo del 23 marzo a Milano, nell’ambito di Fà la cosa giusta! la fiera sugli stili di vita sostenibili organizzata da Terre di Mezzo – che farà il punto su cammini, ciclovie e ferrovie turistiche, e sarà presente nella tre giorni anche con uno stand dedicato alla mobilità dolce.

>>Leggi anche: Cammini e Percorsi: lo Stato concede gratis immobili da trasformare in strutture turistiche per il turismo lento

Aprile e maggio in bici sulle ‘strade da vivere’

Per gli amanti delle due ruote, l’associazione ARI Randonneur, aderente ad Amodo, organizza cinque “randonnèe” nei mesi di aprile e maggio, che vanno dai 50 ai 100 km, nell’ambito della campagna “strade da vivere” per far crescere la condivisione e la sicurezza sulle strade verso i ciclisti.

>>Leggi anche: 50 ciclovie per attraversare tutta l’Italia in bici

mobilità_dolce2Cammina, cammina

Per chi ama camminare da segnalare la decima edizione della Giornata/Mese nazionale dei Cammini Francigeni promossa dalla Rete dei Cammini, in programma la prima domenica di maggio e per tutto il mese fino ai primi di giugno, con decine di eventi nel territorio italiano. I Borghi Autentici d’Italia, promuovono invece “I Cammini del Buon Vino” in occasione dell’anno 2018 del Cibo buono ed autentico, nei piccoli borghi italiani. WWF Italia, in occasione della giornata delle Oasi che si tiene il 20 maggio, proporrà eventi legati alla mobilità dolce nella natura attraversati da ciclovie, cammini e ferrovie turistiche.

>>Leggi anche: Escursione ai Corni di Canzo cercando lo Spirito del Bosco

Valorizzare le antiche ferrovie

All’interno dei tre mesi di eventi si terrà la Giornata delle Ferrovie delle Meraviglie, per sottolineare la bellezza di antiche ferrovie e vecchi tracciati che chiedono di essere valorizzati come linee turistiche o trasformate in dolci greenways su cui camminare e pedalare. Una giornata  dove individuare vecchi tracciati su cui camminare e pedalare, greenways da promuovere, ferrovie dismesse o sospese da riaprire. A partire dalla riapertura della Gemona Sacile avvenuta di recente e della Avellino Rocchetta S.Antonio di cui sono avviati i lavori per la completa riapertura prevista per la primavera 2018.

>>Leggi anche: Passeggiata sul tracciato de “La ferata de Gherdeina”

mobilità_dolce00In treno dalla Toscana alla Valle d’Aosta

A giugno, a chiusura della Primavera della Mobilità Dolce si terrà la consueta Maratona Ferroviaria 2018, lungo i tracciati ferroviari tra Toscana, Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta, per fare il punto con le realtà locali, per chiedere la riapertura delle ferrovie “sospese”, promuovere la cultura del viaggio ferroviario e della mobilità dolce.

>>Leggi anche: Su e giù per la Majella con un treno Anni Venti della Transiberiana italiana

 

[photo credits: mobilitadolce.org, touringclub.it, baiblog.it]

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *