Red Bull 400, la gara più ripida del mondo ti aspetta

RB400_ph.FedericoModica_RedBullContentPool (Large) (4)
RB400_ph.FedericoModica_RedBullContentPool (Large) (5)
RB400_ph.FedericoModica_RedBullContentPool (Large) (6)
RB400_ph.FedericoModica_RedBullContentPool (Large)
Participant performing during the Redbull 400 in Predazzo, Val Di Fiemme, Italy on 02 July 2017
During the Redbull MX Superchampions In Maggiora Park, Italy on 02 October 2016
Participants performing during the Redbull 400 in Predazzo, Val Di Fiemme, Italy on 02 July 2017
RB400_ph.FedericoModica_RedBullContentPool (Large) (3)

30 giugno, Stadio del Salto G. Dal Ben di Predazzo, in Val di Fiemme (Trentino): è il giorno del Red Bull 400, la gara breve più ripida del mondo, con i 400 metri di distanza da percorrere con un dislivello del 78%, quello che porta alla cima del trampolino del salto della località trentino.

Dopo il boom di richieste arrivate lo scorso anno, il numero di iscrizioni è stato raddoppiato e portato a 800 partecipanti, con l’ingresso della staffetta femminile (4×100) che si aggiunge alle quattro categorie già previste: individuale uomini, individuale donne, staffetta maschile (4×100) e staffetta mista (4×100). Le iscrizioni sono già aperte su www.redbull.com/400valdifiemme.

Red Bull 400 2018: le modalità di gara

Tutti gli atleti iscritti all’individuale uomini e donne, la mattina stessa dell’evento, saranno chiamati ad affrontare le batterie di qualifica, che permetteranno ai 50 migliori di accedere alla finale del pomeriggio. Le qualifiche delle staffette verranno indette dal direttore di gara in base al numero totale dei team iscritti, altrimenti si passerà direttamente alla finale.

Lo scorso anno gli spettatori furono oltre 2000. A registrare il miglior tempo assoluto lo sloveno Matjaz Miklosa che ha raggiunto il traguardo in 03:41.26. Nella prova individuale donne si è aggiudicata la vittoria l’australiana Margaret Reeves con 05:03.80.

Se vuoi sfidare i tuoi limiti, questa è la gara giusta.

guarda il video teaser del red Bull 400 2018

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun Tag per questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *