I benefici di imparare a respirare bene: 3 semplici esercizi

respirare_00

Lo stress ci induce a respirare molto rapidamente e in maniera superficiale, questo ci impedisce di ottenere il necessario apporto di ossigeno che serve al nostro corpo e al nostro organismo per “funzionare al meglio”. E’ indubitabile il fatto che la respirazione sia un processo biologico quasi automatico, ma imparare a respirare in maniera corretta, profonda e cosciente porta grandi benefici alla nostra salute.

>>Leggi anche: Il modo giusto di respirare durante la corsa

Tutto il corpo ha bisogno di ossigeno

Ossigenare tutto il nostro corpo produce una serie di effetti positivi, principalmente e ovviamente ai polmoni, la digestione e l’assimilazione dei cibi è migliore quando il sistema digestivo è ben ossigenato, così come il sistema nervoso trae beneficio da una buona ossigenazione del cervello, ma anche la colonna vertebrale, i nervi, la pelle, le ghiandole. Il cuore lavora meglio e si riducono i rischi di malattie cardiache, ma respirare bene aiuta ad alleviare eventuali dolori e inoltre aiuta a controllare il proprio peso perché i grassi vengono bruciati in modo più efficiente.

>>Leggi anche: Benessere cardiovascolare: lo sport fa bene come la dieta

Lo stress non aiuta a respirare bene

Lo stress ci porta ad aumentare troppo i nostri ritmi di respirazione, motivo per il quale non otteniamo l’apporto necessario di ossigeno. La nostra mente non lavora come dovrebbe e ciò può provocare ansia, mal di testa e pensieri negativi. Il suggerimento è quello di imparare a respirare bene attraverso dei piccoli esercizi che non portano via che pochi minuti al giorno, ma che possono dare dei riscontri inaspettati.

>>Leggi anche: Camminare è un potente antistress: consigli per ottenere il massimo dei benefici

respirare_01Esercizio base di respirazione (addominale)

Con una mano sul petto e l’altra sull’addome respirate attraverso il naso per cominciare a riempire la parte bassa dei polmoni (vedrete il vostro addome gonfiarsi) per raggiungere la parte superiore dei polmoni (il petto). Mantenete il respiro per circa tre secondi e quindi espirare dalla bocca. Fare da sei a dieci respirazioni lunghe al minuto, cinque minuti al giorno.

>>Leggere anche: NIA Fitness: un mix tra yoga, arti marziali e danza per il benessere fisico e mentale

Respirazione alternata dalle narici

Mettendosi in una posizione comoda, tappare la narice sinistra con il pollice sinistro e inspirare dalla narice destra per riempire i polmoni. Quindi tappare la narice destra con il pollice destro ed espirare tutta l’aria dalla narice sinistra. Ripetere questa operazione più volte inalando da una narice e espirando dall’altra, altenandole. Questa respirazione è energizzante, quindi è meglio farla durante il giorno e non di sera prima di andare a dormire.

>>Leggi anche: Gli incredibili vantaggi alla salute mentale e fisica di vivere vicino al mare

Respirazione per conciliare il sonno

Chiudere gli occhi e concentrarsi sulla tensione e sul rilassamento di ognuna delle parti del nostro corpo, una per una, mantenendo una respirazione addominale profonda e lenta. Cominciare dalle dita dei piedi, poi i piedi, le ginocchia, le cosce, quindi i glutei, le braccia, il petto, il collo e la mascella fino alla sommità della testa.  Ogni volta che ci si tende, si inspira, ogni volta che ci si rilassa, si espira. Un semplice esercizio che aiuterà a dormire in maniera più rilassata e profonda.

>>Leggi anche: Il consiglio per essere più felici e creativi: passare 15 minuti da soli ogni giorno

 

[photo credits: pixabay.com, zebrapen.com]

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *