60 minuti di sport al giorno contro i rischi di un lavoro sedentario

Se rimani incollato alla tua scrivania per le classiche 8 ore lavorative, fai almeno un’ora di attività fisica al giorno. La mattina, in pausa pranzo o la sera, magari anche in due parti da mezz’ora se il tempo stringe. L’importante, per contrastare gli effetti collaterali di un’occupazione sedentaria, è non trascurare il bisogno di movimento del tuo fisico. Lo rivela uno studio della Norwegian School of Sport Sciences e dell’Università inglese di Cambridge, pubblicato sulla rivista scientifica The Lancet, che ritiene insufficienti i 150 minuti settimanali suggeriti dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

> Leggi anche: Abbiamo davvero bisogno di 10.000 passi al giorno per restare in forma?

Si abbassano i rischi

La ricerca, basata sui dati di un milione di persone, ha svelato che ci sarebbe un 9.9% di rischio di morte per chi sta alla scrivania per 8 ore in una giornata con scarsa attività fisica. Per chi rimane seduto per 4 o meno ore al giorno e fa almeno 60 minuti di sport, invece, tale allarme si ridurrebbe al 6.8%. Un’ora di movimento al giorno, secondo l’analisi effettuata su bambini e ragazzi dai 2 ai 18 anni, annullerebbe il pericolo di morire a causa delle patologie originate dalla sedentarietà, uno stile di vita che purtroppo provoca circa 2 milioni di morti l’anno secondo l’Università di Washington, causa di problemi cardiaci e di circolazione, di diabete e di alcune tipologie di cancro.

> Leggi anche: L’attività fisica aiuta a prevenire il cancro

Basta poco

L’analisi dei ricercatori internazionali si è focalizzata anche su studi precedenti condotti su una fascia di popolazione di 45enni. I risultati mostrano che i 60 minuti di movimento prima o dopo una lunga giornata di stress lavorativo, non per forza devono essere impiegati in intense attività fisiche (pesi in palestra o lunghe sessioni di running). È sufficiente, e qui sorrideranno i più pigri, una camminata all’aperto a 6 km/h o un giro in bicicletta intorno ai 16 km/h. Inoltre, anche pause in ufficio di 5-10 minuti ogni ora possono dare una mano al nostro metabolismo e alla nostra circolazione.

> Leggi anche: Correre ci fa vivere più alungo

Numeri peroccupanti

Chi fa sport vive di più, è un dato di fatto. Ma la sedentarietà ha anche un costo annuo che si aggira attorno a 67.5 miliardi di dollari sul portafoglio dell’economia mondiale. Sempre secondo i ricercatori delle due università, tutto questo denaro si spreca in termini di spese sanitarie e perdite di produttività. I numeri del 2015 sono preoccupanti: il 23% degli adulti e l’80% degli adolescenti non ha rispettato neppure le indicazioni dei 150 minuti di sport a settimana dell’OMS.

> Leggi anche: Ecco perchè fare sport fa bene al cervello

©RIPRODUZIONE RISERVATA