Andare a sciare in Carinzia: tutti i motivi per farlo subito

Sciare in Carinzia

Andare a sciare in Carinzia è senza dubbio un’ottima idea: bei paesaggi alpini composti di montagne, laghi e cittadine caratteristiche, un clima mite e soleggiato anche in inverno, tanta neve e ben 30 zone sciistiche, comprese quelle del Tirolo orientale, che con i loro 800 km di piste possono soddisfare i desideri di chiunque, dal principiante al super esperto.

Per esempio lungo la Ski-Challenge Stella Ronda sull’Alpe Gerlitzen, nel cuore della Carinzia, si possono trascorrere le giornate inseguendo il sole con gli sci ai piedi mentre chi desidera sfruttare fino in fondo i raggi del sole sulle piste, non dovrebbe lasciarsi sfuggire l’Early Morning Skiing: in alcune date specifiche, sciare in Carinzia significa cominciare già alle 6:30 sul monte Goldeck e sul Turrach, ed è un piacere impagabile lasciare le prime tracce nella neve quando le piste sono ancora perfette e quasi vuote. Con l’iniziativa “Sci prima delle nove 9”, a Bad Kleinkirchheim si scia accompagnati da Franz Klammer in persona, il grande campione olimpico di sci.

I comprensori sciistici della Carinzia offrono le condizioni ideali per trascorrere una riposante vacanza invernale dentro e fuori dalle piste: funivie comode e moderne, anche con sedili riscaldati come a Nassfeld/Pramollo o all’Alpe Gerlitzen, discese impegnative sul Turrach e sul Katschberg, le zone sciistiche più alte della Carinzia, quella del ghiacciaio della Mölltal/Ankogel, e il comprensorio del Grossglockner/Heiligenblut in mezzo all’ambiente alpino dei 3000 metri, garantiscono il divertimento sugli sci fino a primavera inoltrata. Invece con piste facili e tranquille, le piccole zone sciistiche carinziane della valle Lavanttal e dei monti Nockberge sono l’ideale per le famiglie.

Sciare in Carinzia di notte

E quando la notte scende, alcune località come Bad Kleinkirchheim e Nassfeld/Pramollo, prevedono piste aperte anche dopo il tramonto per sciare in Carinzia anche di notte, mentre altre, come il Dreiländereck, fanno da cornice a escursioni di scialpinismo in notturna. Altre ancora propongono escursioni con le ciaspole al chiarore della luna piena (ad esempio sul monte Dobratsch) o divertenti discese notturne in slittino (per esempio al Katschberg, sulla Turrach e a Innerkrems). E sulla pista da fondo Sonnblickloipe a Heiligenblut i fondisti possono praticare il loro sport preferito anche di notte.

Sci di fondo in Carinzia

Lo sci di fondo in Carinzia è una vera e propria istituzione, con piste che offrono condizioni ottimali sia per i principianti, sia per gli esperti, e sono distribuite in tutta la regione, alle altitudini più varie, dal fondovalle all’alta quota, nel Parco Nazionale Alti Tauri, sul lago Weissensee, a Bad Kleinkirchheim, nella Rosental o sul Katschberg. Centri appositi per lo sci di fondo si trovano all’Alpenarena di Villach, a St. Jakob nella Rosental, a Nassfeld/Pramollo-lago Pressegger See e sul lago Pirkdorfer See.

Scialpinismo in Carinzia

Per gli appassionati di scialpinismo, in Carinzia c’è la grande novità del trekking scialpinistico sul Nockberge Trail, che collega tra loro le cinque zone sciistiche di Katschberg, Innerkrems, Turrach, Falkert e Bad Kleinkirchheim/St. Oswald: è un vero e proprio tour scialpinistico per gli scialpinisti dotati di buon allenamento, ma per quelli che non desiderano affrontare passaggi alpinistici: per ogni tappa si devono pianificare fino a sei ore di cammino, la presenza di alcuni skilift e seggiovie consente di risparmiare diversi metri di dislivello per ciascuna tappa e, particolarità del Nockberge Trail, rispetto ad altre itinerari scialpinistici di più giorni, non si pernotta in camerate bensì in alberghi benessere d’alto livello nei quale gustare l’eccellente cucina dell’Alpe Adria.

Sciare in Carinzia con il TOPSKIPass

Per sciare in Carinzia si può approfittare del TOPSKIPass, uno skipass universale che apre le porte di tutte le zone sciistiche in Carinzia e nel Tirolo orientale. Oltre a questo, ci sono ovviamente i diversi skipass regionali con alcuni allettanti servizi inclusi come per lo skipass di Bad Kleinkirchheim che offre anche l’ingresso combinato alle terme, o delle settimane a misura di famiglia “Ski for free” che consentono una vacanza invernale al sole per grandi e piccini. A seconda della zona turistica, è possibile tra l’altro usufruire delle promozioni “Ski surprise”, “Schneeflocke” (Fiocco di neve), Bambini a 1 euro al giorno di sci, della tessera “Schneemann-Karte” oppure dell’offerta “Bambini gratis”.

Le promozioni con la Winter Kärnten Card

Inoltre, dalla stagione invernale 2018/2019 e per la prima volta, è disponibile la Winter Kärnten Card che permette di accedere gratuitamente a diverse attrazioni, come la torre panoramica Pyramidenkogel, oppure di scoprire il territorio con divertenti escursioni guidate con le ciaspole. Valida dal 30.11.2018 al 04.04.2019 con un costo a partire da 39,00 euro (adulti) e da 21,00 euro (bambini) a settimana. La tessera è gratuita per i bambini nati dal 2013 in poi.

Se stai pensando di andare a sciare in Carinzia potrebbero interessarti anche questi articoli:

Photo credits: Franz GERDL_KaerntenWerbung_NASSFELD Ski Alpin

©RIPRODUZIONE RISERVATA