Bufalino, l’Ape Camper monoposto

Di gente che ha fatto cose pazze a bordo di un’Ape Car ce n’è in giro parecchia: chi è partito da Aosta ed è arrivato a Capo Nord, chi ha attraversato l’India, chi l’Italia da nord a sud e chi si è avventurato sulle strade di Giorgio Bettinelli, il mitico viaggiatore di In Vespa. Da Roma a Saigon e altri viaggi sulla mitica Piaggio. Ma ancora nessuno probabilmente aveva pensato di trasformare un’Ape Car in un vero camper monoposto.

L’idea è di Cornelius Comanns, uno studente tedesco di design industriale che come tesi finale del suo corso di studi ha pensato bene di immaginare un vero e proprio camper monoposto costruito dentro un’Ape Car. Il progetto si chiama Bufalino e sostanzialmente trasforma il mitico calessino, o tuk tuk o risciò come viene chiamato in giro per il mondo, in una cellula mobile autosufficiente.

> Leggi anche: Le 10 regole per vivere meglio in campeggio

Nel Bufalino c’è un letto singolo, una cucina, un frigorifero e un armadio, tutti rigorosamente mini, la possibilità di stendere i panni ad asciugare, una scrivania per il computer (anche questa decisamente mini) e fondamentalmente tutto quello che serve per partire in solitaria.

Ora, purtroppo Bufalino è solo un rendering molto ben fatto ma per sognare basta e avanza. Ma chissà che un giorno il bravo Cornelius non trovi qualcuno disposto a finanziare il suo personalissimo pimp my Ape Car?

> Leggi anche: Tutte le auto con il bagagliaio più grande, categoria per categoria

©RIPRODUZIONE RISERVATA