I primi 10 passi del Cammino di Santiago

10. Vivi e condividi
Fare il Cammino significa entrare a far parte di un mondo totalmente nuovo. Vivrai sensazioni praticamente sconosciute al giorno d'oggi: condivisione, generosità, profondo legame con la natura. Comprendi da subito che la meta è importante, ma il viaggio è tutto! Goditi ogni istante, ogni passo, ogni incontro. Parla con persone provenienti da tutto il mondo, comprendi le loro usanze e raccontagli le tue. Allarga la mente. Quello che per te è giusto lo è perché nel tuo paese è un dato di fatto. In Amazzonia per esempio quello che per noi è un dessert per loro è rappresentato da alcuni insetti non particolarmente invitanti.
Insomma, vivi, impara e conserva il più possibile. E ricorda sempre: "Il mondo è un parco giochi. Uno lo sa da ragazzino, ma poi strada facendo tutti se lo scordano".
Credits: FlickrCC: Visualities

State sognando di fare il Cammino di Santiago? Le prossime vacanze le passerete camminando dai Pirenei a Compostela? State cercando consigli, guide, informazioni su come affrontare il vostro primo Cammino di Santiago?

Luca Giai i 900 chilometri dai Pirenei a Finisterre li ha percorsi tutti, e su quei 34 giorni di cammino ha scritto “900 chilometri di felicità“, un libro (formato Kindle, 4,99 euro, in download dal sito di Amazon; il formato cartaceo potete chiederlo direttamente all’autore dalla sua pagina Facebook) per raccontare gli aspetti pratici e i dubbi, le sensazioni e i pensieri che deve affrontare ogni pellegrino diretto al bagno purificatore sulla Playa de Mar de Fora di Finisterre.

Classe ’86, laureato in Ingegneria presso il Politecnico di Torino, da sempre attratto dalla natura e dalle montagne, ha scoperto il piacere di viaggiare lento nell’estate del 2010 grazie ad un viaggio in bicicletta. Da allora accantona le classiche vacanze, e ogni anno studia e realizza nuovi itinerari da percorrere a piedi o in bicicletta nei giorni liberi.

A lui abbiamo chiesto i primi 10 passi da fare (li trovate nella gallery) e il modo migliore per affrontarli e non fermarsi più.

Clicca ‘Mi Piace‘ e segui anche la nostra pagina Facebook Sportoutdoor24

©RIPRODUZIONE RISERVATA