Il decalogo degli chef stellati per la grigliata perfetta

Accostamenti stravaganti, tanta creatività e voglia di azzardare: uno studio promosso dal Polli Cooking Lab (l’osservatorio sulle tendenze alimentari dell’omonima azienda toscana), che ha coinvolto oltre 130 esperti tra nutrizionisti, chef stellati e food blogger, ci dice che quest’anno le scampagnate degli italiani saranno accompagnate da grigliate con ricette alternative, meno grasse e più leggere (a proposito, leggi anche i segreti del barbecue raccontati da Piergiorgio Paladin).

Ma come eludere la classica abbuffata di salsicce, salamelle e costine? Lo chef stellato Antonello Colonna e altri maestri della cucina italiana come lo chef  Tommaso Arrigoni ci indicano come cucinare all’aria aperta con gusto e qualità, puntando su sapori e ingredienti alternativi al classico barbecue,  per una grigliata sana e creativa.

> Leggi anche: 4 abbinamenti alimentari che contribuiscono al nostro benessere

Ecco il loro decalogo per una grigliata perfetta:

1. Niente paura

Provate nuovi ingredienti, abbinando sapori mai sperimentati in precedenza. A costo di creare qualche disastro: sbagliando si impara.

2. Nuove cotture

Cartocci, affumicature e preparazioni prolungate regalano consistenze e sapori diversi rispetto alle cotture alla brace cui siamo abituati. Inoltre, in questo modo si evita il contatto diretto tra gli alimenti e la fiamma.

3. Verdura in tutti i modi

Si sa: peperoni, melanzane e zucchine alla griglia non mancano mai, ma per stuzzicare il palato si può provare ad accostare e mescolare le verdure con carne e pesce.

4. Non siamo alla frutta

La frutta non si consuma necessariamente solo a fine pasto. Nel barbecue può diventare protagonista fin da subito, sia da sola, sia per accompagnare carne, pesce e verdura.

5. Non solo griglia

La grigliata perfetta richiede anche un contorno di antipasti in grado di rendere l’attesa ancora gustosa. Quindi non dimenticate di completare l’esperienza gastronomica cone sottaceti, affettati e formaggi freschi.

6. Immersi nelle marinature

Le marinature aiutano ad ammorbidire e insaporire la carne, soprattutto se preparate diverse ore prima della cotture.

7. Scende il sale, salgono le spezie

Usare meno sale significa maggiori benefici per la salute, ma anche cotture più semplici, visto che l’abuso tende a disidratare gli alimenti. Per compensare puntate di più su spezie e profumi come questi.

8. Dolci e fiamme

Antipasti, carni, verdure, frutta: non manca qualcosa? Ovviamente il dolce: meglio ancora se grigliato, sebbene l’azzardo sia consigliabile in particolar modo ai più esperti.

9. Mai avere fretta

Ogni cosa a suo tempo. Le temperature troppo alte e violente possono rovinare gli alimenti, con annessi rischi anche per la salute.

10. Attenti alla linea

Un occhio al menù e uno alla bilancia: cibi poveri di grassi aiutano a stare  leggeri senza rinunciare per forza al gusto. Ad esempio, del buon pesce accompagnato da verdura e/o frutta soddisfa il palato e non appesantisce la digestione.

Credits: freecandy13/flickr

©RIPRODUZIONE RISERVATA