Dove andare a sciare in Francia: le migliori località dall’Italia

DOVE ANDARE A SCIARE IN FRANCIA

Sciare in Francia significa spendere un po’ di più che in Italia (ma anche in Austria, come puoi leggere qui) e però poter scegliere tra alcune delle migliori stazioni sciistiche al mondo, dai mega comprensori tutti collegati tra loro con centinaia e centinaia di km di piste sciabili ai piccoli villaggi di montagna che non hanno perso la loro atmosfera tradizionale e di charme. Una varietà di destinazioni sciistiche da raggiungere anche dall’Italia adatta alle famiglie con bambini, ai principianti, agli invasati di snowpark e freestyle come ai veri sciatori provetti in cerca di piste impegnative e panoramiche come pane per i loro denti.

Dove andare a sciare in Francia dall’Italia

Dai mega resort sciistici ai piccoli villaggi compassati ideali per famiglie, dalle località dove l’après-ski e i party notturni sono importanti tanto quanto la qualità e quantità delle piste fino a piccole gemme poco note dove tutto è ancora all’insegna della tradizione rurale francese e della bellezza naturalistica della montagna, vediamo dove andare a sciare in Francia dall’Italia.

Dove andare a sciare in Francia: Courchevel

Courchevel è famosa soprattutto per l’esclusività e lo sfarzo, tanto che Courchevel 1850, con la sua aria molto chic, attira ricchi, famosi e Vip da tutto il mondo. Tuttavia questa non è l’unica località, perché la stazione si compone di 5 villaggi tra i 1300 e i 1850 metri con caratteristiche molto diverse tra loro, da quelli più famigliari come La Tania a 1400 m e Courchevel 1550) a quelli più di charme (Praz- Courchevel 1300) a quelli per giovani scatenati (Courchevel 1650). Di fatto però tutti danno accesso al gigantesco comprensorio sciistico delle Trois Vallées, 600 km di piste che comprendono anche Méribel e Val Thorens, principalmente adatte a principianti (a parte la zona Chanrossa e la Combe Saulire, con la pista nera Grand Couloir che è la più ripida d’Europa).

Dove andare a sciare in Francia: Serre Chevalier

Serre Chevalier è la più importante località sciistica delle Alpi Meridionali, 13 villaggi lungo la strada da Briancon al Col de Lautaret per un comprensorio di 111 piste divise tra quattro località (Briancon 1200, Chantemerle 1350, Villeneuve 1400 e Le Monetier Les Bains 1500) per un totale di 250 km di piste principalmente per sciatori intermedi, servite da 61 impianti di risalita che permettono di andare a zonzo per la valle senza mai togliere gli sci dai piedi. Il tutto in un’atmosfera non intaccata dal turismo di massa, molto rilassata e tranquilla.

Dove andare a sciare in Francia: Val d’Isère

Val d’Isère è uno dei due capisaldi della gigantesca area sciistica Val d’Isère-Tignes, un tempo nota come Espace Killy, ma soprattutto celeberrima per le annuali gare di discesa libera di Coppa del Mondo sulla pista OK o sulla Face Olympique de Bellevarde, e in generale per la qualità elevatissima di piste e impianti di risalita. Il comprensorio si compone di tre zone principali tutte collegate tra loro – il Vallon dell’Iseran, Solaise e la Rocherde Bellevarde – a cui si aggiungono altri settori più tranquilli come quelli di La Daille, Le Laisinant e Le Fornet. La maggior parte delle piste sono per sciatori intermedi ma pochi resort al mondo possono vantare una varietà di piste come Val d’Isère.

Dove andare a sciare in Francia: Tignes

Tignes è una bellissima località sciistica francese collegata nel comprensorio Val d’Isère-Tignes, un tempo noto come Espace Killy, che può contare su oltre 300 km di piste tutte collegate tra loro. Il fulcro di tutto è Tignes 2100, da cui dipartono tutti gli impianti, compresa la funicolare sotterranea che porta gli sciatori sino al ghiacciaio, e la quota della località, che raggiunge i 3455 metri, significa che qui si può sciare praticamente per 10 mesi l’anno. Insomma, un paradiso per gli sciatori in terra e più di quanto moltissime località al mondo possono offrire nel momento di maggior e migliore innevamento. In poche parole: Tignes è il top per i veri appassionati ed esperti di sci.

Dove andare a sciare in Francia: St Martin de Belleville

St Martin de Belleville è la destinazione più di charme e tranquilla nel comprensorio sciistico delle Trois Vallées, un piccolo villaggio di montagna decisamente più tradizionale delle vicine Courchevel e Méribel, da cui partire con la seggiovia per raggiungere le piste del comprensorio per un totale di 600 km sciabili su 328 piste servite da 166 impianti. Insomma, un tranquillo rifugio dove rilassarsi dopo una giornata di sci senza limiti.

Dove andare a sciare in Francia: Méribel

Méribel è il centro gravitazionale delle Trois Valleés, di cui rappresenta l’anima festaiola: qui l’aprè-ski è una religione, ci sono dj set in quota quasi a ogni ora, le notti sono quasi più animate che le giornate sulla neve e la frequentazione soprattutto giovane e scatenata. Insomma, se cercate anche il contorno festaiolo oltre alla qualità delle piste, Méribel è il posto giusto, sapendo che però i prezzi per le sistemazioni sono decisamente sopra la media.

Dove andare a sciare in Francia: Les Gets

Il centro pedonale, gli chalet tradizionali savoiardi, le nuove costruzioni in pietra e legno e l’atmosfera tranquilla e paciosa fanno di Les Gets la base ideale per le famiglie con bambini, che da qui hanno accesso al gigantesco comprensorio sciistico di Portes du Soleil, 286 piste, per lo più indicate a principianti e intermedi, collegate da 201 impianti di risalita tra Francia e Svizzera, per un totale di 650 km sciabili.

Dove andare a sciare in Francia: Avoriaz

Siamo sempre nel comprensorio Portes du Soleil, precisamente sopra a Morzine, e Avoriaz è il villaggio costruito da Jean Vuarnet, quello degli occhiali e della medaglia d’oro alle Olimpiadi del 1960: Avoriaz è famosa soprattutto per i suoi snowpark, per il fatto di essere stata la culla dello snowboard già alla fine degli anni Ottanta, per aver costruito la prima halfpipe in Europa (1993) e, insomma, perché trasuda freestyle: non bastassero i 5 snowpark + superpipe, nel Portes du Soleil ce ne sono complessivamente 30, tutti raggiungibili sci (o tavola) ai piedi. E poi in molti apprezzano che sia una località di montagna car-free, dove non circolano auto come in queste.

Dove andare a sciare in Francia: Aussois

Aussois è un piccolo gioiello ancora poco conosciuto tra le stazioni sciistiche francesi: un villaggio ancora rurale, ai piedi dei 3.700 metri del Dent Parrachée, da cui partire per l’Armoise, dove ci sono le piste nere più impegnative, compresa la Balmes che torna in paese. Ma c’è anche la seggiovia Grand Jeu che raggiunge i 2190 e le piste più adatte a principianti e famiglie con bambini: 55km di piste possono bastare per una piacevole vacanza sulla neve ma volendo si possono raggiungere anche le vicine località come La Norma, Val Cenis, Valfréjus e Bonneval.

Dove andare a sciare in Francia: La Clusaz

La Clusaz si trova vicino al lago d’Annécy e non lontano da Ginevra, in Svizzera: con Manigod condivide 132 km di piste, a cui si aggiungono quelle di Le Grand Bornand, per un totale di 220 km. La relativa vicinanza dell’aeroporto di Ginevra la rende una meta molto frequentata da sciatori nordeuropei e inglesi, anche solo per i fine settimana, e tuttavia La Clusaz non ha perso il suo carattere tradizionale fatto di chalet di legno, vita compassata e bon vivant.

Se invece cerco una località per sciare in Italia, potresti leggere anche questi nostri articoli:

Credits photo: FlickrCC Jerome Bon

©RIPRODUZIONE RISERVATA