Dove fare canyoning in Lombardia questa estate con le Guide Alpine

canyoning-lombardia-guide-alpine

 

Si può fare canyoning in Lombardia, con l’aiuto delle Guide Alpine. E i posti in cui divertirsi con il torrentismo sono tanti. Dalla Valmalenco al Lago di Como, dal Garda alla Valchiavenna, puoi provare l’ebrezza di scendere per i torrenti, anche con i bambini. Con l’aiuto delle Guide Alpine, le uniche figure autorizzate a fare da guida in sicurezza in queste situazioni. Ecco dove e come fare canyoning in Lombardia questa estate, stando vicino a Milano.

 

 

Dove fare canyoning in Lombardia

Tuffi o calate in fresche pozze d’acqua cristallina. Toboga, discese in strette gole di roccia scavate dal fiume. Il Canyoning o torrentismo consiste nella discesa di torrenti e di strette gole scavate da corsi d’acqua. Questa attività vive in Italia un vero boom di praticanti: non solo sportivi e amanti della montagna – dove si pratica il canyoning – ma anche semplici turisti desiderosi di vivere un’avventura che combina un’attività acquatica con l’ambiente montano.

Il canyoning infatti, piace ai bambini come agli adulti, si pratica in gruppi e non richiede capacità atletiche particolari, se non la confidenza con l’acqua.

La Lombardia offre fiumi e vallate uniche per bellezza e natura in cui praticare il canyoning, alcune di fama internazionale:

  • il torrente Cormor in Val Malenco

  • il Perlana sul lago di Como

  • il fiume Vione sul lago di Garda,

  • il Fiumenero in Valbondione

  • il torrente Boggia in Val Bodengo, in Valchiavenna, le cui acque accolgono ogni anno centinaia di turisti, dai più esperti ai principianti.

 

Sul canyoning leggi anche

I migliori fiumi dove fare rafting in Italia

4 posti dove fare torrentismo in Europa

Deep canyoning, lo sport outdoor più estremo

 

Come fare canyoning in sicurezza con le Guide Alpine

Un’attività che si svolge in paradisi naturali non può essere esente da rischi. Così la pratica del canyoning richiede un’ottima conoscenza dell’ambiente montano in cui ci si muove, delle tecniche e dell’attrezzatura alpinistica: corde, imbraghi, discensori, ecc.

In Italia l’unico professionista abilitato ad accompagnare e ad insegnare la pratica del canyoning è la Guida Alpina specializzata in questa disciplina. Anche perché la legge n. 6 del 2/1/1989 stabilisce che l’insegnamento e l’accompagnamento nelle attività che prevedono l’uso di tecniche e attrezzature alpinistiche siano riservate alle Guide Alpine.

Chi volesse sperimentare la bellezza di questa attività può contattare una Guida alpina specializzata in canyoning. Al Collegio delle Guide alpine della Lombardia sono iscritte 46 Guide alpine specializzate segnalate sul sito del Collegio a questo link 

Nella sezione “Albo” del sito si trovano poi le email e i numeri di telefono di ciascun professionista.

 

Sul canyoning leggi anche

I migliori fiumi dove fare rafting in Italia

4 posti dove fare torrentismo in Europa

Deep canyoning, lo sport outdoor più estremo

 

 

 

I 6 parchi di Milano in cui fare running e fitness

Se alcune zone milanesi possono essere affollate, in compenso in città c’è ampia scelta sui parchi in cui correre e allenarsi. Noi li abbiamo provati e ‘recensiti’:

 

Altre attività sportive outdoor a Milano

Se vuoi, puoi cercare di fare kayak, canoa e canottaggio in città, trovando meno traffico. O addirittura surf a Milano sull’onda artificiale dell’Idroscalo.

O provare a uscire in bici da Milano, sul Naviglio Grande che arriva fino al Ticino, oppure sul Canale Villoresi, o il Canale Cavour, che arriva fino a Torino.

O ancora più fuori, nel Parco della Brughiera Briantea, o sulla bellissima ciclabile di Comabbio.

Se invece vuoi sciare, eccole le piste da sci di fondo vicino a Milanoi posti dove costa meno sciare vicino Milano.

O i campi dove giocare a paddle tennis a Milano e provincia

 

 

(foto Guide Alpine Lombardia)

 

 

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA