Grand Tour of Switzerland: le cose da fare e da vedere “on the road”

La Tremola, Ticino - Tappa 1: da Lugano a Zermatt
Una delle strade più belle d'Europa e, in assoluto, una delle più emozionanti tratte alpine. La Tremola è una strada storica con una lunghissima teoria di tornanti, che da Airolo tagliano a ripetizione la ripida salita verso il Gottardo. É così suggestiva che sembra finta, un vero monumento viario. Poca gente intorno, anche durante l'alta stagione, fatta eccezione per i ciclisti che la affrontano come affronterebbero la Cima Coppi del Giro d'Italia.

Dalla vetta del Gottardo si può anche scendere a piedi verso Andermatt, lungo lo Trans Swiss Trail. Inoltre, la maggior parte di coloro che raggiungono motorizzati la Tremola poi fa anche il Passo Furka, il punto più alto del Grand Tour (2429 metri), altrettanto tortuoso e reso celebre dagli inseguimenti in auto di James Bond in "Agente 007 - Missione Goldfinger" .

Tremola furka
bellinzona
vallese zermatt
creux du val
berna
pilatus
st.moritz engadina

Il Grand Tour of Switzerland è la grande novità dell’offerta turistica elvetica: è stato infatti disegnato, organizzato e attrezzato un percorso stradale per auto e moto che combina gli splendidi paesaggi svizzeri con il piacere di guidare su strade ben tenute e piene di curve.

Lungo i 1643 km dell’itinerario sono disseminate 44 attrazioni naturali e culturali da sogno, di cui undici patrimoni dell’umanità Unesco, due biosfere e 22 grandi laghi. E un’infinità di occasioni per godersi la natura e le attività outdoor di cui la Svizzera è ricchissima: indipendentemente dal punto di ingresso nell’itinerario e indipendente dalle tappe che si decidono di seguire, infatti, si renderà necessario sgranchirsi le gambe e muovere un po’  i muscoli, che altrimenti rischiano di intorpidirsi rimanendo seduti troppo a lungo.

SportOutdoor24 ti consiglia dove andare e cosa fare lungo il Grand Tour, perché sarebbe un peccato vedere la Svizzera solo dal finestrino.

©RIPRODUZIONE RISERVATA