Il Pacifico a remi, dal Giappone all’Alaska

150 giorni in solitaria nell’Oceano Pacifico. 3750 miglia nautiche percorse tra squali, tempeste, allucinazioni e rischi di tamponamenti da parte di navi cargo: è l’impresa riuscita a Sarah Outen, 28enne esploratrice e atleta inglese che per prima ha attraversato in solitaria assoluta l’Oceano Pacifico con un’imbarcazione di 7 metri. L’impresa è solo una parte di un progetto che prevede in circa 5 anni il giro del mondo in solitaria in bicicletta, kayak e imbarcazioni a remi. Prima di remare dal Giappone ad Adak, in Alaska, Sarah Outen aveva percorso 11mila miglia in bici e kayak raggiungendo il Giappone da Londra. Nella primavera del prossimo anno il viaggi continuerà con l’attraversamento dell’Alaska e poi del Canada e del nord America in bici prima di imbarcarsi nuovamente per attraversare l’Atlantico e raggiungere nuovamente Londra in solitaria.

Per seguire le avventure di Sarah Outen: www.sarahouten.com

©RIPRODUZIONE RISERVATA