In Corea del Sud ci si cura con le foreste

In Corea del Sud ci si cura con le foreste

Che passare più tempo nella natura ci faccia sentire bene non è una novità. Passeggiare in un bosco, fare un giro in bicicletta al parco o una nuotata al mare abbassa i livelli di stress e ci riconcilia con il mondo intorno a noi. In Sud Corea sembra abbiano preso la cosa sul serio: sono nate in tutto il paese su spinta del National Recreation Forest Management Office alcune “Healing Forest”, ovvero delle foreste dove vengono organizzati speciali programmi di cura per chi soffre di stress post traumatico, dipendenza da dispositivi digitali e depressione.

> Leggi anche: Il dottore che prescrive passeggiate nella natura anziché medicine

Ne è un esempio la Saneum Healing Forest. Situata a est della capitale Seoul, questo polmone verde accoglie visitatori nei suoi lodge immersi nel verde e mette a disposizione una squadra di health ranger, ovvero guardie forestaIi specializzate nell’organizzare attività ricreative, sane e “salutari” per gli ospiti della foresta.

Oltre alle escursioni naturalistiche, i pazienti-ospiti prendono parte a sedute di yoga, sessioni di massaggi con oli essenziali naturali, workshop di lavorazione del legno oppure partecipano a incontri culturali e di educazione ambientale. Talvolta è il governo locale che si preoccupa di offrire a chi ha bisogno di una vacanza nel verde tre giorni di attività gratuite con il fine di attenuare lo stress patologico che colpisce gran parte della popolazione in età da lavoro. «La forest therapy purifica mente e spirito rendendoli un tutt’uno con la natura», spiega la terapista di Saneum Nah Byung-choon.«Il flusso di energia cambia quando sei nel bosco rispetto a quando mediti in uno spazio chiuso. Non appena si sta immersi nell’aria fresca della natura, immediatamente l’energia negativa che si ha in corpo comincia ad allontanarsi».

> Leggi anche: Stare nella natura è il segreto della longevità

Per ora in Corea del Sud ci sono solo tre “Healing Forest”, ma dato il successo di questa iniziativa (anche a livello turistico, con un incremento dei visitatori delle foreste dai 9,4 milioni del 2010 ai 12,8 del 2013) il governo ha in programma di istituirne altre 34 entro il 2017 dando lavoro a circa cinquecento nuovi health ranger. Che finalmente i coreani stiano onorando il tradizionale detto “Shin to bul ee – Terra e corpo sono una cosa sola”?

> Leggi anche: 6 benefici per la salute dello stare all’aperto

©RIPRODUZIONE RISERVATA