Lumen, la bici che si illumina di notte

Le biciclette sono sempre più un mezzo di trasporto urbano diffuso e utilizzato. Tuttavia andare in bici in città è un rischio, e gli urban biker sono sempre alla ricerca di nuove soluzioni in grado di garantire la loro sicurezza. Tanto di giorno quanto di notte, perché quando cala il buio e si accendono le mille luci delle città, un ciclista in sella alla propria due ruote è sempre meno individuabile dagli altri utenti della strada, primi fra tutti gli automobilisti.

I dispositivi per aumentare la visibilità, che siano luci o capi di abbigliamento luminosi, sono sempre la soluzione più semplice, ma ora da San Francisco arriva il prototipo della prima bicicletta in grado di illuminarsi al buio.

Niente luci, dispositivi elettronici o led da applicare, ma una vernice riflettente (o come la chiamano loro, retro-riflettente) che, una volta investita da un fascio di luci – come quello appunto dei fari di un’automobile – si “accende” di luce propria evidenziando l’intera sagoma del ciclista e della sua bicicletta.

La bici si chiama Lumen ed è stata pensata da Mission Bikes partendo dalla ormai consueta raccolta fondi su Kickstarter. La vernice invece è prodotta da Halo Coatings, che la usa per questo e numerosi altri prodotti, compresi quelli per l’arredo urbano.

L’idea è talmente interessante che servivano 15mila dollari per avviare il progetto e ne sono stati raccolti oltre 60mila. Le bici sono adesso in produzione: è possibile tanto acquistare i modelli già pronti, a partire da circa 800 euro, oppure assemblare la propria bici scegliendo i singoli componenti.

©RIPRODUZIONE RISERVATA