Palestra di arrampicata Milano, Rockspot per iniziare o prepararsi alle gare

rockspot-palestra-arrampicata-milano

 

Se cerchi un palestra di arrampicata a Milano, Rockspot è la più grande e una delle meglio attrezzate dal punto di vista delle strutture e dell’innovazione. Dove fare climbing indoor sia per i principianti sia per chi si prepara alle gare. La palestra, in via Fantoli 15, è diventata la più grande di Milano, con tante pareti e vie di varia difficoltà, boulder compreso.

 

Dove fare arrampicata indoor a Milano

 

Rockspot punta sull’innovazione in ogni campo dell’allenamento nelle diverse tipologie di arrampicata, e che si rivolge all’atleta olimpico, come ai semplici appassionati, ai bambini e agli anziani. La storica palestra d’arrampicata indoor si amplia e raggiunge 3000 metri quadrati occupati da pareti, quattro torri, un’area training e muri d’arrampicata che quadruplicheranno la loro superficie arrivando a 16 metri d’altezza e fino a 20 metri di sviluppo, con 300 possibili itinerari di corda.
Rockspot è una delle migliori palestre di roccia indoor d’Italia. Dopo l’inaugurazione d venerdì 11 e sabato 12 gennaio 2019 sarà aperta a tutti.

 

Se stai cercando posti per arrampicare all’aperto, ecco alcuni suggerimenti:

 

Qui sotto invece raccontiamo della palestra Rockspot e di come allenarsi con il climbing indoor

Come allenarsi nell’arrampicata indoor a Rockspot

L’ampliamento della palestra di via Fantoli prevede un incremento significativo degli spazi, sia in pianta sia dei muri d’arrampicata che quadruplicheranno. Due Torri e un Main Wall si sommeranno agli attuali pannelli corda offrendo così numerose possibilità di scelta tra altezze e inclinazioni differenti.

L’area boulder sarà divisa in due aree, un’area per i blocchi e un’area allestita stile Japan Wall, per un totale di 100 metri lineari e 5 metri di sviluppo medio. L’area training metterà a disposizione un doppio System Wall (15° e 30°), doppio Moon Board (25° e 40°), Tension Board Motorizzato (15°-50°), Pan Gullich, Campus Step e Peg Board di notevoli dimensioni. Per saperne di più della scala di difficoltà nell’arrampicata leggi questo articolo.

Saranno inoltre presenti cinque ampi pannelli dedicati ai circuiti per l’allenamento della resistenza con inclinazioni di 0°, 10°, 20°, 30° e 40°. La doppia parete Speed Wall sarà regolamentare e dotata di auto belay per la disciplina massima dei 15 metri.

Inoltre, anche sulle pareti adiacenti ci sarà la possibilità di scalare con un nuovo sistema innovativo di Auto belay ideato e testato con successo dallo staff di Rockspot.

 

>> LEGGI ANCHE: Street Boulder: come arrampicare in città

 

Rockspot, una palestra per iniziare a fare climbing o per prepararsi alle gare

 

Rockspot è nata nel 2009 dall’impegno e dal desiderio di due arrampicatori: Mirko Masé e Paco dell’Aquila. All’epoca due giovani desiderosi di un posto dove poter arrampicare in città, un luogo in cui sentirsi a casa e potersi allenare secondo le esigenze vere dei praticanti.

In 10 anni le tecniche di training si sono evolute e l’attività ha di molto aumentato il suo bacino d’utenza, ma lo spirito che tiene in piedi la palestra è rimasto lo stesso. “Da quando abbiamo cominciato non siamo cambiati – spiega Mirko Masé, che associa l’attività indoor della palestra a quella in montagna, essendo lui anche Guida alpina – continuiamo ad essere prima di tutto degli arrampicatori, continuano a pensare con la testa di chi arrampica ed è per questo che la nuova Rockspot è fatta per chi scala. Comprendiamo le esigenze degli scalatori perché sono anche le nostre”.

 

>> LEGGI ANCHE: Dove costa meno sciare vicino Milano

 

Allenamento innovativo verso le Olimpiadi di arrampicata

Visto che l’arrampicata farà il suo ingresso ufficiale nei Giochi Olimpici di Tokyo 2020, La palestra Rockspot si rinnova pensando ai giovani che praticano questo sport da agonisti e si impegnano nelle competizioni (non solo le Olimpiadi).

“La necessità è quella di mettersi al passo con i tempi – prosegue sulla stessa linea Paco dell’Aquila – L’arrampicata sportiva è davanti a una svolta storica, e la nostra palestra segue l’evoluzione dello sport. Per questo la nuova Rockspot è attrezzata con strutture certificate per tutte le specialità olimpiche: bouldering, lead climbing e speed climbing. Ad oggi sono pochissime le realtà che comprendono una simile offerta”.

Senza considerare le ampie strutture per l’allenamento, anche queste studiate secondo le ultime tendenze, innovative e all’avanguardia per l’Italia. Per i più giovani ci saranno dei percorsi pensati ad hoc, anche se la mescolanze tra le diverse tipologie di utenti continuerà ad esserci, perché è anche questo uno degli aspetti più belli di questo sport.

 

>> LEGGI ANCHE: AscenDance, quando la danza incontra il climbing

 

Arrampicata per tutti

“L’arrampicata ha anche un forte valore sociale – continua Masé – perché unisce le persone attraverso una semplice corda e apre alla partnership anche tra chi è giovane e chi non lo è, tra uomini e donne. Uniti in cordata non esistono differenze di sesso, di ceto, di età: siamo tutti compagni”. Per capire come nasce la passione per il climbing, spiegata dai più grandi arrampicatori del mondo, puoi guardare il nostro video. Se invece vuoi divertirti nel vedere una comica di Zelig alle prese con l’arrampicata, puoi guardare il nostro video ‘Appesi in parete’.  

“E per arrampicare non bisogna essere dei super eroi – conclude dell’Aquila -. Si può praticare a prescindere dal peso, dal proprio stato di forma fisica, dalla conoscenza della montagna. L’arrampicata è uno sport alla portata di tutti, dai bambini, ai ragazzi agli anziani. Fa bene al corpo perché sfrutta tutti gli arti, stimola la concentrazione, aiuta a superare le proprie paure e spinge a mettersi in gioco”.

Non è un caso che i giovani italiani vincano sempre più gare internazionali di climbing, come spieghiamo qui.

A proposito, ecco cosa dice Simone Moro, uno che se ne intende mica poco, sui benefici dell’arrampicata per i bambini.

 

>> LEGGI ANCHE: Yoga e arrampicata, un binomio perfetto, i consigli

Dove si trova Rockspot a Milano

La palestra Rockspot si trova a Milano in via Fantoli 15. Si può frequentare con ingresso singolo o con abbonamento, con varie formule.

L’inaugurazione della nuova Rockspot è prevista per venerdì 11 gennaio e sabato 12: il primo giorno l’ingresso sarà gratuito per tutti e alla sera, dalle ore 19:00 in poi, ci sarà una grande festa con i dj-set offerto da Climbing radio. Il giorno dopo invece sarà dedicato ai ragazzi di età inferiore ai 18 anni, con un open day dalle ore 10 alle ore 20: i minori entreranno gratis in palestra e sempre gratuitamente potranno provare ad arrampicare seguiti dagli istruttori, divertendosi poi con giochi e animazioni.

 

Se cerchi luoghi all’aperto per allenarti a Milano, ecco i migliori e più attrezzati

 

I consigli per cominciare ad arrampicare

Arrampicata per principianti: la guida al climbing dalla A alla Z per chi vuole cominciare

Arrampicata in falesia: come e perché iniziare

Bouldering: i consigli per cominciare di Jacopo Larcher

I consigli di Stefano Ghisolfi per divertirsi arrampicando

4 benefici motivi per cominciare ad arrampicare

Come è fatta una corda da arrampicata

Christoph Heinz e il free solo

5 consigli per le donne che vogliono arrampicare

Come scegliere le scarpe di arrampicata

 

 

Ti è piaciuto questo articolo? Parliamone sulla nostra pagina Facebook

 

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA