Le più belle passeggiate in montagna vicino a Milano

Passeggiate in montagna vicino a Milano

Ci sono numerose passeggiate in montagna vicino a Milano:dal cosiddetto triangolo lariano, quello spicchio di terra e monti tra i due rami del lago di Como, alle prealpi varesine, dalle cime lecchesi alle Alpi Orobie  ci sono tantissimi percorsi per escursioni in montagna adatti a tutti, dalle famiglie con bambini agli escursionisti più esperti ed esigenti in fatto di lunghezza e dislivello dei sentieri. Alcuni di questi sono anche tra le escursioni gratuite organizzate dalle Guide Alpine della Lombardia da giugno a settembre.

Passeggiate in montagna vicino a Milano

Partendo da Milano sono essenzialmente 4 le direttrici stradali da seguire per trovare sentieri per escursioni in montagna a breve distanza da Milano:

  • Verso Varese
  • Verso Como
  • Verso la Brianza e Lecco
  • Verso Bergamo

Escursioni in montagna vicino a Milano: il triangolo lariano

Il triangolo lariano è quella porzione di montagne incuneata tra i due rami del lago di Como ed è costellato di bellissime passeggiate panoramiche con lo sguardo che spazia sulle Alpi, sui due specchi d’acqua e fino ai laghi svizzeri.

L’escursione più accessibile e frequentata, benché con qualche “strappetto” iniziale, è quella al Rifugio SEV ai Corni di Canzo, che parte da Valbrona (raggiungibile in auto) e dopo l’attacco più ripido e cementato diventa più pianeggiante fino a raggiungere un punto panoramico da cui si vedono le Alpi, il lago, le Grigne e il Resegone

In alternativa c’è il sentiero che dall’Alpe del Viceré, sopra Erba (raggiungibile in auto), sale alla Capanna Mara passando per il rifugio Cacciatori: sono circa 45′ di cammino con un modesto dislivello (225 metri complessivi) e arrivo tra i monti Bolettone e Palanzone.

Sotto il monte Palanzone c’è l’arrivo di un’altra bella passeggiata facilmente raggiungibile e vicina a Milano, quella verso il Rifugio Riella: si arriva in auto alla Colma del Piano (da Asso) e da qui parte il sentiero che in 1 ora e 20′ circa e con 190 metri di dislivello porta al rifugio attraversando boschi e crinali con vista panoramica sul lago di Como.

Altro rifugio in posizione panoramica nel triangolo lariano è il Consiglieri, tra il monte Cornizzolo e il monte Rai: si raggiunge in auto prima Asso e poi Longone al Segrino, da cui si continua sempre in auto fino al parcheggio della Trattoria dei Cacciatori da dove si comincia a camminare tra sentieri e prati e in 1 ora e 20′ si raggiunge il rifugio con scorci panoramici sui rami del lago di Como, sul lago di Annone e sui monti lecchesi, dal Monte Barro al Resegone.

> Nel frattempo potrebbe interessarti leggere come vestirsi per andare in montagna d’estate.

Escursioni in montagna vicino a Milano: le montagne di Lecco

Anche le montagne di Lecco offrono belle passeggiate in montagna a poca distanza da Milano. A cominciare dalle 2 ascensioni più amate dagli escursionisti lecchesi e brianzoli, quella al Rifugio Azzoni, sul Resegone, e quella al rifugio Brioschi, sul Grignone (molto amata anche in inverno). C’è da premettere che né l’una né l’altra sono semplici passeggiate per famiglie.

Il rifugio Azzoni si trova infatti in cima al Resegone, da cui si vede un panorama che spazia dal Monte Rosa all’Adamello e, nelle belle giornate, fino agli Appennini: l’Azzoni si può raggiungere partendo dall’arrivo della funivia ai piani d’Erna sia passando per il passo del Giuff (dove però è richiesto il superamento di alcune rocce tramite catene) o per la via cosiddetta Normale per i sentieri 5 e 1. In entrambi i casi sono circa 2 ore di cammino e 500 metri di dislivello.

Il Rifugio Brioschi è invece il rifugio appena sotto la vetta della Grigna Settentrionale, a 2403 metri di quota, da cui si gode un eccezionale panorama e normalmente si raggiunge per la via che parte dal Colle di Balisio, o da Pasturo, e in circa 5 ore con 1700 metri di dislivello e passando per la cresta panoramica porta in cima: è una escursione solo per escursionisti esperti e ben allenati.

Per chi vuol cominciare a conoscere la Grigna c’è invece il Rifugio Cainallo sul versante nord, a 1270 metri di altitudine, che si può raggiungere anche in auto (indicazioni per Esino Lario – Cainallo) e da cui si può partire per qualche passeggiata decisamente rilassante.

Passeggiate semplici e rilassanti in zona Lecco, a circa 1 ora di strada da Milano, se ne trovano di numerose anche ai piani di Bobbio, all’Alpe Giumello e a Valtorta, frequentata anche per lo sci in inverno.

> Se non sei molto esperto qui trovi i nostri 12 consigli per cominciare a fare camminate in montagna.

Facili escursioni in montagna vicino a Milano nella zona di Varese

Anche nella zona di Varese si trovano diverse facili escursioni in montagna a circa 1 ora e mezza di auto da Milano. Una interessante sia dal punto di vista naturalistico che storico è quella lungo le trincee della Linea Cadorna, un sentiero sul quale si organizza anche una frequentata gara di trail running: si parte da Cassano Valcuvia da cui si dipanano alcuni sentieri con vista sul Lago Maggiore, su quello di Varese e, sullo sfondo, sul Monte Rosa.

Ancora più rilassante e sicuramente altrettanto panoramico è il Sentiero del Sole, un giro ad anello che parte e arriva ad Agra e attraversa boschi di betulle con punti panoramici sul lago Maggiore e sulla Val Veddasca.

> Se non ne hai di adatte qui trovi spiegato come scegliere le scarpe da trekking.

Belle escursioni in montagna nella zona di Bergamo

Infine, nella zona di Bergamo a circa 1 ora e mezza di auto da Milano, si trovano altre belle escursioni in montagna che vale davvero la pena fare. La prima, assolutamente, è quella al Rifugio Laghi Gemelli, in Alta Val Brembana: per raggiungerlo occorre partire dal Lago di Carona e superare un dislivello di circa 900 metri, prevedendo almeno 6 ore di cammino tra andata e ritorno, ma per gli escursionisti più allenati la magia dei due laghi e il panorama all’arrivo valgono sicuramente la pena.

Altro itinerario suggestivo nelle Alpi Orobie è quello che porta al Rifugio Curò, a 1895 metri sopra il lago del Barbellino: anche in questo caso il dislivello non è banale (circa 1000 metri), la durata non breve (almeno 2 ore e mezza per i più allenati) ma l’itinerario sicuramente suggestivo, con partenza da Lizzola e alternando tratti nel bosco superando ruscelli ad altri decisamente molto panoramici.

> Infine qiu trovi qualche consiglio su come scegliere e preparare lo zaino.

Photo di MatthewGheraOpera propria, CC BY 3.0, Collegamento

©RIPRODUZIONE RISERVATA