Riparare i vestiti invece che cambiarli, per inquinare meno: a Milano con Patagonia dal 4 al 14 ottobre

patagonia-milano

 

Patagonia, azienda outdoor lancia su Milano una campagna di sensibilizzazione nei confronti dell’ambiente in diversi eventi che si terranno dal 4 al 14 ottobre. Si tratta di incontri, proiezioni, attività a tutela dell’ambiente pensate per sfatare l’idea che affari e tutela del pianeta siano agli antipodi.

 

I vestiti che durano, inquinano meno

L’azienda californiana adotta da sempre un metodo di business alternativo volto a tutelare l’ambiente, ogni decisione presa rispecchia la missione di realizzare prodotti senza provocare danni inutili. Per questo scopo Patagonia seleziona i materiali tessili utilizzati, i trattamenti e i processi per realizzare articoli resistenti e che non devono quindi essere sostituiti di frequente. Il concetto è che più un capo dura meno impatto ambientale ha.

 

Per questo uno dei momenti clou dell’evento milanese sarà la presenza del Worn Wear Truck, il camioncino che gira il mondo per riparare articoli usati: si sposterà tra lo store Patagonia in Corso Garibaldi, la palestra di climbing Rockspot, l’Università Statale e l’Università Bocconi.

 

Il programma

Gli eventi si terranno al negozio Patagonia in corso Garibaldi 127 a Milano.
Si inizia giovedì 4 ottobre con la serata Patagonia History Night: il pubblico, registrandosi gratuitamente all’evento, avrà la possibilità di partecipare alla serata sulla storia di Patagonia narrata dalle leggende dell’alpinismo e dell’arrampicata. Dopo la presentazione verrà proiettato Mountain of Storms, il film sulla storia all’origine del nome e della filosofia del marchio.

Sabato 6 ottobre, Patagonia aprirà per un giorno il Thrift Shop, un temporary shop per celebrare e vendere prodotti di seconda mano appartenenti al brand, riparati e personalizzati. Un capo a persona per dare a tutti la possibilità di acquistare e per incoraggiare gli acquisti ponderati. Tutto il ricavato sarà devoluto in beneficenza alle organizzazioni no profit Mountain Wilderness Italia, Cittadini per l’Aria, Genitori Antismog e Io non ho paura del lupo.

 

>> LEGGI ANCHE: 7 consigli per scegliere la giacca impermeabile da trekking 

 

Martedì 9 ottobre sarà il turno di Greg Long, surfista di fama mondiale che inaugurerà una serata di surf e attivismo, di avvincenti storie e racconti, seguiti dalla proiezione di alcuni cortometraggi e di Never Town, l’ultimo film di Patagonia, un viaggio lungo alcune coste selvagge e tra la gente che lotta per mantenerle tali. Girato lungo i litorali australiani, è un’esplorazione di ciò che questi luoghi significano per i surfisti e di cosa i surfisti sono disposti a fare per salvarli.

Mercoledì 10 ottobre Mauro Mazzo, affermato pescatore a mosca, e Alberto Calzolari, famoso fly tier, saranno i protagonisti di una serata intitolata Tight Lines: storie e racconti sulla pesca a mosca e sul mutare dei fiumi, italiani ed europei, negli ultimi 40 anni. Verrà poi proiettato Blue Heart, il documentario di Patagonia che racconta la lotta per proteggere gli ultimi fiumi incontaminati d’Europa dalla minaccia di 3.000 progetti idroelettrici. Ne abbiamo parlato qui.

 

>> LEGGI ANCHE: Costume da uomo per il nuoto in piscina, come scegliere

 

A conclusione della campagna milanese, sabato 13 ottobre si terrà Una giornata di avventura e attivismo, evento che darà la possibilità di incontrare le persone che lottano per queste cause. Tra i relatori, Fabrizio Girardi e Manuela Schirra, fotografi e giornalisti del National Geographic; Luca Albrisi, splitboarder e videomaker e Zoe Heart, mamma amante dell’avventura. Verranno proiettati i film di attivismo e avventura Takayna e Wolfpack.

Il ricavato delle serate sarà devoluto in beneficenza a varie associazioni

Per maggiori informazioni sugli appuntamenti visitare il sito Patagonia.

 

>> LEGGI ANCHE: Scarpe da trekking, come scegliere le più adatte 

©RIPRODUZIONE RISERVATA