Scarpe da running: le migliori novità per correre nella primavera estate 2017

Scarpe da running: le novità con cui correre nella primavera estate del 2017

Non ci sono mai state in giro così tante scarpe da running come in questa primavera ed estate 2017. Accanto alle migliori marche che presentano novità assolute e modelli storici ci sono nuovi marchi che presentano scarpe per correre innovative e competitive. Districarsi in un mercato saturo di modelli e novità tecnologiche non è facile, tra modelli che ammortizzano e altri minimal, soluzioni per pronatori o supinatori, scarpe neutre e quant’altro. Ecco allora la nostra guida ragionata, con tutte le novità di questo 2017 tra cui scegliere le scarpe per correre più adatte a sé.

> Leggi anche: Come scegliere le scarpe da running

Diadora Mythos Blueshield

Una delle vere, grandi novità di quest’anno: la tecnologia Blueshield fatta di centinaia di piccoli coni da un lato regala grande confidenza con l’appoggio e dall’altro protegge e aiuta a trovare il giusto assetto di corsa. Sembra un po’ di correre sulla sabbia, con l’intersuola che riempie i vuoti e attutisce i pieni, soprattutto sui fondi irregolari e restituisce grande morbidezza e confort di corsa. Costano 135 euro (prezzo ufficiale, 140 euro la versione con Ologram, gli inserti rifrangenti che si vedono al buio) ma si possono già trovare online a 115 euro.

Diadora Blueshield 2017

Brooks Transcend 4

Altro modello destinato al successo: morbide, senza cuciture nella tomaia, e il sistema Guide Rails nell’intersuola che aiuta a tenere ina sse gli arti inferiori durante la corsa per ritrovare un naturale assetto di corsa. Il tacco stondato è un invito per chi corre di tallone e ha bisogno di una scarpa ben ammortizzata. Costano 170 euro ma si trovano già a cifre intorno ai 130 euro sia da uomo che da donna. Leggi anche la nostra recensione delle prime Brooks Transcend e delle Adrenaline GTS 16.

Brooks _Transcend_4

361° Sensation 2

Marchio quasi sconosciuto in Europa, visto che è arrivato nello scorso autunno: sono scarpe cinesi ma fatte con l’esperienza di tecnici provenienti dai maggiori brand occidentali. Leggere, morbide, con la punta un po’ più larga del solito (ma senza essere così ampie come le Altra), puntano su comfort e durata. Costano 129 euro (info sul sito www.361usa.com).

361-Sensation 2 - 2017

MBT Speed

Sì, la marca è quella delle scarpe basculanti, ed è uno dei nuovi brand che si affacciano al mercato delle scarpe per correre. Queste Speed non hanno nulla di basculante ma anzi un assetto che ti induce a correre in avanti, appoggiando l’avampiede e non i talloni. Sono leggere, morbide, di pianta larga, flessibili e molto naturali alla calzata. Costano 149 euro, nei negozi monomarca oppure online (e MBT fa anche un modello molto cushioning che assomiglia alle Hoka: le GT, sia da donna che da uomo).

MBT men-speed_16

Zoot Ali’i

Le scarpe da triathlon e Ironman per antonomasia, fosse solo per il fatto che arrivano da Kona, Hawaii (come le precedenti Ali’i 14 che abbiamo recensito qui). Leggerissime, all’insegna del natural running, con poco drop e poca intersuola, sono scarpe per runner veloci che si possono usare anche per allenamenti funzionali e di fitness. In più c’è il sistema Boa per la chiusura: niente lacci ma una rotellina che si stringe per chiuderle e si sgancia per toglierle. Costano 159 euro e si trovano anche online e scontate.

zoot-ali-i-16-2017

Mizuno Wave Rider 20

20 anni di maratone, un grande classico (qui la prova delle 16 e qui delle 17) che non passa mai di moda e si aggiorna anno dopo anno. Chi ama le Mizuno Wave Rider non le tradisce mai: è il giusto compromesso tra leggerezza, stabilità e ammortizzazione, con un nuovo Wave nell’intersuola che ha una mescola più reattiva, una nuova tomaia a 3 densita è il tradizionale drop di 12 mm. Prezzo di listino ufficiale 155 euro, ma si trova anche a partire da 110 euro a seconda del numero di piede.

Mizuno-Wave-Rider-20-2017

Nike Free RN

Leggere, morbide, flessibili, traspiranti, protettive e decisamente alla moda: non saranno le migliori scarpe da running al mondo ma sono tra le preferite tra chi vuole una sensazione di corsa naturale, normale, senza troppo complicazioni. Costano 110 euro nella versione base (che si trova anche a meno di 100 euro) e poi a salire in base alle personalizzazioni. Leggi anche come 3 atleti Nike tenteranno di correre una maratona in meno di 2 ore.

Nike Free RN 2017

Under Armour Speedform Gemini 3

Altro marchio che ha deciso di puntare forte sul running: le Speedoform Gemini di Under Armour sono alla terza evoluzione all’insegna dell’ammortizzazione, della leggerezza, della struttura e in generale dell’aiuto alla corsa. Costano 160 euro ma, online e in base ai numeri, si trovano anche a partire da 117 euro. Leggi anche la prova delle Under Armour Fat Tire Low da trail running.

Under Armour SpeedForm Gemini 3

Asics Gel-Quantum 360

La novità di Asics per i pronatori che vogliono scarpe ammortizzate e da prestazione (tutti i dettagli qui). C’è il Gel lungo tutta la superficie dell’intersuola, un sistema per dare struttura e stabilità, e la tomaia senza cuciture. Non leggerissime (360 grammi), con drop di 10cm e in vendita a 200 euro (ma si trovano già a partire da 130 euro).

Asics Gel Quantum 360

Puma Ignite 3

Terza versione di un fortunato modello Puma: le Ignite 3 hanno la tomaia senza cuciture, la punta un po’ più larga per lasciar le dita dei piedi più libere, l’intersuola Ignite più reattiva delle precedenti versioni e un peso di quelli che non senti. Costano 120 euro ma si trovano già a meno di 100.

puma-ignite-3

Adidas Ultraboost X

Sono la versione solo per donna delle fortunatissime Ultraboost. Del Boost abbiamo già parlato ampiamente (testando numerosi modelli come puoi leggere qui), queste X nascono dall’analisi della biomeccanica del piede femminile e dei punti in cui serve o non serve supporto. La tomaia Primeknit è adattiva, lascia traspirare il piede e spazio alla zona delle dita. Costano 179 euro, 149 online.

Adidas UltraBoost X

New Balance Fresh Foam Boracay V3

La novità di New Balance, in doppia versione da uomo e da donna. Transizione tacco – punta enfatizzata, tomaia in mesh morbida, leggera e senza cuciture, drop di 4mm, supporto flessibile: le New Balance Fresh Foam Boracay V3 sono all’insegna della ricerca della velocità. Costano ufficialmente 130 euro ma si trovano anche a meno di 100.

New Balance Fresh Foam Boracay 3

> Leggi anche: Quando cambiare le scarpe da running

©RIPRODUZIONE RISERVATA