Trekking nelle gole di Samarìa, il Gran Canyon di Creta

Gole Samaria Creta

Dopo le gole del Verdun in Francia sono il secondo canyon per lunghezza in Europa, e se capitate a Creta non fatevi scappare l’occasione di un trekking lungo i loro 16 km: sono le Gole di Samaria, o Parco Nazionale dei Monti Bianchi, nella parte occidentale dell’isola e dei monti Lefka.

Vi si può accedere dal villaggio di Aghia Roumeli e dalla foce del torrente Samarìa, oppure dal villaggio di Omalos e dalla Xyloskala, a 1250 metri di altitudine, raggiungibili con una carrozzabile dal La Canea. Per quanto molto frequentate, le Gole di Samarìa non sono un trekking da prendere alla leggera: il dislivello complessivo è di 1200 metri, le ore di cammino circa 7 tra andata e ritorno, in alcuni tratti la larghezza massima è di appena 3 metri, e si procede tra tratti scoscesi, pietre e sassi, ripidi dislivelli, il torrente da guadare su ponti di legno ma anche camminando sulle pietre, e una natura davvero ancora selvaggia.

Le gole di Samarìa aprono da aprile a ottobre

Le gole aprono più o meno da aprile a ottobre, in base alle condizioni del fiume che le ha scavate, che vi scorre tuttora in mezzo e che in autunno e inverno – ma anche nei periodi di intense precipitazioni – le rende impraticabili.

In mezzo ci trovate boschi di cipressi e pini secolari, oltre 450 specie di animali e piante tra cui molte endemiche di Creta, e tracce di antiche culture come i Dori, che dove ora sorge la chiesa di San Nicola fondarono una città stato e il tempio di Apollo. E infatti le gole di Samarìa sono anche tutelate come patrimonio Unesco dell’Umanità.

> Leggi anche: I 10 canyon più spettacolari del mondo

Aree attrezzate e servizi di sicurezza all’interno delle gole di Samarìa

Altra informazione da tener presente: c’è un biglietto d’ingresso di 5 euro perché lungo il cammino ci sono aree attrezzate (wc, cestini per rifiuti, sorgenti di acqua potabile, etc.) e, almeno in teoria, dei guardiaparchi e un medico sempre disponibili durante le ore di apertura del parco; mancano invece i punti di ristoro, quindi occorre portarsi da mangiare.

Per informazioni sui trasporti da e per le gole di Samarìa e altri dettagli pratici un buon punto di partenza è il portale turistico West-Crete.com.

Credits: FlickrCC Shadowgate

©RIPRODUZIONE RISERVATA