Tutti gli skitour del Trentino

Fassa
Pensi allo sci sulle Dolomiti e dici Val di Fassa. Il collegamento con il Sellaronda, il più famoso tour con gli sci del mondo che gira attorno ai Quattro Passi dolomitici (passando anche dalla Val Gardena, dall’Alta Badia e da Arabba), nobilita ulteriormente la ski area del Pordoi e del Belvedere sopra Canazei e quella  del Col Rodella e del Passo Sella, che offrono gli scorci più suggestivi sul Sassolungo e sulla Marmolada.
La Val di Fassa poi, anche solo da un punto di vista sciistico, è molto altro: è la Ski Tour Panorama che mette insieme le aree del Ciampac (con la famosa nera della Foresta che scende ad Alba) e il Buffaure (che a Natale inaugurerà la nerissima chiamata Vulcano), e che conta lo Ski Stadium della Aloch dove si allenano le nazionali azzurre, e il Ciampedie, zona riservata alle famiglie proprio sotto il Catinaccio.
Senza dimenticare che le piste di Carezza – Passo Costalunga, condivise con l’Alto Adige, sono a pochi chilometri da Vigo, così come l’Alpe Lusia e il Passo San Pellegrino sono poco sopra Moena.
Una settimana bianca non basta per sciare su tutte le piste fassane.

Un mondo di neve. Questo è il Trentino, i cui numeri parlano chiaro: quasi 500 piste per oltre 800 km di lunghezza, 1500 ettari di area sciabile coperta al 90% da innevamento programmato, 242 impianti tutti di nuova generazione, una portata oraria di 350mila (!), 2500 maestri e 21 snowpark. E, nel caso tutto questo non fosse già abbastanza, anche i panorami più belli delle Alpi, considerati non a caso Patrimonio Mondiale dell’Unesco.

Eccoli tutti i comprensori sul territorio, uno per uno.

Chiedi informazioni all’esperto

©RIPRODUZIONE RISERVATA