2000 dollari in più a chi va al lavoro in bicicletta

bici_lavoro_1

Un’azienda di Christchurch, in Nuova Zelanda, offre ai propri impiegati che raggiungono il posto di lavoro in bicicletta un incentivo economico anche per fare i modo che vengano utilizzate meno auto possibili. L’impiegato che arriva in ufficio pedalando avrà un bonus di 5 dollari al giorno che diventeranno 10 se continueranno a farlo per più di sei mesi. Il bonus verrà inserito nella busta paga alla fine dell’anno e calcolatrice alla mano, su cinque giorni lavorativi, equivale a circa 2000 dollari.

>>Leggi anche: Bicicletta strumento di libertà e impegno ambientale

bici_lavoro_2Vantaggio economico, ma anche fisico

L’idea di stuzzicare i propri collaboratori con questo ‘premio’ in denaro è venuta a Tim Chesney , titolare di un’agenzia di pubblicità, (evidentemente bravo perché ha fatto subito parlare di sé…) perché convinto che utilizzare la bicicletta per raggiungere il luogo di lavoro sia un modo per rimanere in forma e arrivare in ufficio con un bel carico di energia. Questo extra in busta paga verrà prelevato dai profitti dell’azienda.

>>Leggi anche: Perchè andare in bicicletta ha a che fare con la felicità

Un esperimento convincente

Sebbene qualche persona abbia lamentato che l’azienda non ha docce, l’offerta di denaro ha convinto già diversi impiegati che hanno iniziato ad utilizzare le due ruote.  Qualcuno ha detto che inizialmente il momento peggiore è stato quello di recuperare dalla fatica una volta arrivati in azienda, ma nello stesso modo è apparso chiaro il risparmio su un’eventuale iscrizione in palestra e soprattutto i benefici fisici e mentali che fare attività fisica comporta. Arrivare in ufficio magari attraversando parchi e prati dove i bimbi giocano, si possono vedere gli animali e le persone che si rilassano leggendo, porta un gran beneficio anche all’umore.

>>Leggi anche: Greenways, da ferrovie abbandonate a vie per pedalare e camminare in tutta Europa

christchurchChristchurch, città ciclabile per eccellenza

Christchurch è la città neozelandese con più ciclisti e con ben 13 grandi piste ciclabili. L’amministrazione cittadina ha deciso ulteriori investimenti per migliorare la viabilità, costruire nuove ciclabili e incoraggiare sempre di più l’utilizzo della bicicletta. “I cicloturisti sono un elemento chiave per fare di Christchurch una città sana, felice, vivace e piena di gente invece che di traffico rumoroso e inquinante, ha dichiarato la ministra dei Trasporti, Julie Anne Genter.

>>Leggi anche: 5 città in Europa da visitare in bicicletta

 

[photo credits: pixabay.com]

©RIPRODUZIONE RISERVATA