Una manciata di mirtilli tiene lontana l’ipertensione

Mirtilli - FlickrCC Maira Gall

I problemi cardiovascolari sono la prima causa di morte nei paesi occidentali, e sempre più istituti scientifici conducono ricerche sugli effetti dei ‘cibi funzionali’, alimenti comuni in grado, all’interno di una comune dieta, di avere un positivo impatto sulla salute.

Alcuni ricercatori del dipartimento di Nutrition, Food and Exercise Sciences presso la Florida State University si sono concentrati sui benefici del mirtilli, conducendo uno studio di 8 settimane su due gruppi di donne in menopausa (condizione di alto rischio per ipertensione e malattie cardiovascolari): a un gruppo è stato assegnato di assumere 22 grammi al giorno di polvere di mirtilli (l’equivalente di una manciata); all’altro gruppo una equivalente quantità di polvere placebo, come controllo.

>> Leggi anche: La frutta migliore da mangiare prima di fare sport
La pressione scende del 5%
Alla fine delle 8 settimane di test il gruppo che aveva assunto mirtilli ha visto ridursi del 5% la pressione sistolica (la ‘massima’), del 6% quella diastolica (la ‘minima’) e del 6.5% la rigidità arteriosa, un fattore di rischio per lo sviluppo prematuro di patologie cardiovascolari.


>> Leggi anche: La frutta ideale per la colazione

Piccolo suggerimento: puoi assumere la tua razione quotidiana di mirtilli per esempio preparandoti uno smoothie: leggi qui come fare.


>> Leggi anche: 10 alimenti naturali per combattere il dolore


Credits: FlickrCC Maira Gall

©RIPRODUZIONE RISERVATA