Trekking alla Paganella: 4 escursioni da non perdere

Malga Spora

Dalla piazza di Spormaggiore prendete la strada forestale (segnavia 302) verso le località di Brenati e Selvapiana, al cui termine parte il sentiero che in un'ora e mezza conduce alla Malga Spora. Circondata da montagne maestose, la malga si erge al centro di una zona strategica delle Dolomiti di Brenta, da cui si avviano molti percorsi verso i più noti rifugi del gruppo. Itinerario facile ma abbastanza lungo, può essere ridotto ottenendo i permessi per percorrere la forestale in automobile.

Difficoltà: media
Partenza: Spormaggiore
Arrivo: Malga Spora (1855 m)
Dislivello: circa 1000 m
Durata: 4 h
Punti di ristoro: Malga Spora tel. 0461653218, cell. 3392787980

Credits: foto di spalle
Malga Spora
Dalla piazza di Spormaggiore prendete la strada forestale (segnavia 302) verso le località di Brenati e Selvapiana, al cui termine parte il sentiero che in un'ora e mezza conduce alla Malga Spora. Circondata da montagne maestose, la malga si erge al centro di una zona strategica delle Dolomiti di Brenta, da cui si avviano molti percorsi verso i più noti rifugi del gruppo. Itinerario facile ma abbastanza lungo, può essere ridotto ottenendo i permessi per percorrere la forestale in automobile. 
Difficoltà: media
Partenza: Spormaggiore
Arrivo: Malga Spora (1855 m)
Dislivello: circa 1000 m 
Durata: 4 h
Punti di ristoro: Malga Spora tel. 0461653218, cell. 3392787980 
Credits: foto di spalle
Rifugio Pedrotti
Il sentiero che porta al Rifugio Tommaso Pedrotti si sviluppa in grande ambiente dolomitico. Partendo da Molveno, si raggiunge la località Pradel grazie agli impianti di risalita. Si attraversa la Val delle Seghe e raggiungendo il Rifugio Croz dell'Altissimo, si sale al Rifugio Selvata, adagiato nell'omonima conca. Da qui ha inizio la lunga risalita verso il suggestivo Rifugio Tommaso Pedrotti, a quota 2491 m, situato su un terrazzamento dolomitico ai piedi delle imponenti Cima Brenta Alta e Cima Brenta Bassa, guglie dolomitiche di straordinaria bellezza. 
Difficoltà: difficile 
Partenza: Molveno 
Arrivo: Rifugio Pedrotti ( 2491 m) 
Dislivello: 1500 m 
Durata: 5 h 30' 
Punti di Ristoro: Rifugio Pedrotti  
Credits: mortimer
Cima Paganella
Itinerario semplice per raggiungere la vetta che da nord-ovest domina la città di Trento. Da Fai della Paganella si sale al Passo Santèl per la strada provinciale, dopodiché il sentiero 602 vi immergerà in una bellissima abetaia fino a Località La Rocca. Imboccate il sentiero a sinistra che attraversa un pianoro e poi a destra ripidi fino alla cima, dove il Rifugio La Roda saprà come offrirvi un meritato riposo. 
Difficoltà: media 
Partenza: Fai della Paganella 
Arrivo: Cima Paganella (2125 m) 
Dislivello: circa 1000 m 
Durata: 3 h 30' 
Punti di Ristoro: Rifugio La Roda 
Credits: pilar azana talan
Sentiero del Belvedere
Da Fai della Paganella dirigetevi verso località Ori e la chiesetta di Casa Serena: da qui parte il sentiero panoramico del Belvedere, che costeggiando l'altipiano su cui è adagiato il paese offre uno scorcio impareggiabile sulla Valle dell'Adige. Un percorso vita vi accompagnerà quindi verso il sito archeologico del Doss Castel e in un faggeto, oltre il quale si trova un incantevole laghetto. Prendete infine una strada sterrata che in una quindicina di minuti riporta al paese, chiudendo così un piacevole itinerario ad anello.
Difficoltà: facile
Partenza: Fai della Paganella
Dislivello: circa 150 m
Durata: 2 h
Difficoltà: Facile
Punti di ristoro: bar in località Capannina
Credits: davide rusconi

Siete in cerca di un’avventura estiva fatta di verde e di montagne? L’altopiano della Paganella è lì che vi aspetta: compreso nel Parco Naturale Adamello Brenta, propone innumerevoli possibilità escursionistiche, dalle più semplici a quelle per gente allenata.
Ecco alcuni dei migliori itinerari per apprezzare i panorami mozzafiato sulle Dolomiti di Brenta, il Lago di Garda e la Valle dell’Adige.

> Leggi anche: I più bei percorsi in mountain bike della Paganella

Clicca ‘Mi Piace‘ e segui anche la nostra pagina Facebook Sportoutdoor24

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *