L’Austria riapre, dove andare in vacanza nell’estate 2020: Carinzia, Tirolo, Salisburghese

vacanze-austria-bici-bambini-salisburghese

Alla mezzanotte del 15 giugno l’Austria riapre le frontiere con l’Italia e possono ricominciare i viaggi in due direzioni per chi ama le vacanze in montagna. Dopo un periodo di chiusura, Vienna ha deciso di consentire ufficialmente viaggi verso 31 Paesi europei, Italia compresa, attraverso il Brennero e gli altri passaggi ai confini. ATirolo, Carinzia e Salisburghese tornano a essere luoghi d’elezione di molti turisti europei, attratti dalla bellezza del paesaggio, dalle possibilità di fare attività all’aria aperta.
“Non vediamo l’ora di riaccogliere i turisti italiani” si legge sulle pagine dell’ente turistico del Tirolo. Finalmente si torna a poter fare passeggiate fra le malghe nelle valli tirolesi e della Carinzia, a pedalare in bici in tutto il sud dell’Austria godendo dei servizi di alta qualità, a esplorare la regione dei laghi attorno a Salisburgo.

L’Austria riapre, dove andare per vacanze in sicurezza

Tutto è pronto, in Austria per accogliere i turisti italiani. Dal 15 giugno la mascherina in Austria non è più obbligatoria nei luoghi pubblici, vale a dire anche negozi, supermercati e ristoranti. Va indossata invece sui mezzi pubblici, ma anche nelle farmacie e negli ambulatori medici e nelle situazioni in cui non è possibile mantenere il distanziamento di un metro. Conosciamo bene il Tirolo, la Carinzia, il Salisburghese, così ecco alcuni consigli su dove andare per una vacanza in sicurezza nell’estate 2020.

Vacanze in Carinzia, dove andare con i bambini

La Carinzia è la regione più meridionale dell’Austria, al centro dell’area dell’Alpe Adria. Le influenze storiche e culturali che ha avuto nei secoli (tedesche, italiane, slave, magiare) la rendono un luogo molto vivace e variegato: città come Villach e Klagenfurt, castelli come quello di Petersberg a Friesach ne sono un esempio. Ma soprattutto Carinzia significa bellezze naturali: i laghi come il Worthersee e il Weissensee considerati tra i più puliti d’Europa; le montagne ricoperte di boschi di larici, querce, aceri, abeti e faggi; i grandi prati puntellati di fattorie modello dove assaggiare prodotti tipici come speck, miele e marmellate. E ovviamente i fiumi, come la Drava, che sfocia nel Danubio.
La Carinzia, attaccata all’Italia, è tutta da scoprire. Noi lo abbiamo fatto in camper con i bambini, una vacanza ideale per una famiglia: non si fanno troppi chilometri, si sta nella natura in sicurezza, si possono praticare molti sport.
>> LEGGI ANCHE: Viaggio in bici + treno sulle ciclabili più belle d’Europa

 

Vacanze in Tirolo, gli sport da fare fra le valli alpine

Il Tirolo è un paradiso per escursionisti, appassionati di mountain bike, amanti degli sport da fiume e da parete ma anche del relax. Andare in Tirolo è una scelta decisamente smart: è vicinissimo all’Italia, l’ospitalità è sorprendentemente calorosa, la natura è splendida e molto curata e rispettata, il ritmo di vita rilassante, la cucina godereccia. Nei nostri viaggi in questa regione abbiamo trovato strutture di qualità a prezzi economici (più che sulle vicine montagne italiane) e servizi per chi fa sport molto puntuali e efficienti. Gli uffici turistici qui sono una cosa seria, una rete che ti aiuta in qualsiasi attività.
Ci sono percorsi infiniti per le mountain bike, considerati i più belli delle alpi austriache, ci sono salite sfidanti per chi va in bici da corsa, passeggiate fra le malghe fra pascoli e cucina tradizionale e tanti eventi e strutture per famiglie con bambini. C’è la valle dello Stubai, e ci sono gli imperdibili fuochi del Sacro Cuore, enormi falò che disegnano simboli tradizionali sui versanti delle montagne.
>> LEGGI ANCHE: Perché camminare in montagna ci rende felici

Vacanze nel Salisburghese, fra valli, laghi e la città di Mozart

La regione del Salzburgerland, la regione che si estende attorno alla città di Salisburgo, è un’altra meta perfetta per una vacanza in Austria fra sport, relax e cultura. Con il vantaggio di essere meno frequentata in generale rispetto alle altre, e in particolare dagli italiani (salvo il capoluogo).
Abbiamo raccontato di cosa significhi fare una vacanza qui in famiglia. In una settimana abbiamo fatto tante esperienze diverse, passando dalle montagne della valle di Saalbach-Hinterglemm (mecca delle escursioni in mtb e in bici elettriche) alla zona dei laghi del Salzkemmergut, dove l’acqua è trasparente e si possono praticare tutti gli sport outdoor.
Il centro barocco di Salisburgo è un passaggio obbligatorio, sia per trasferirsi dalle valli ai laghi, sia perché con la sua eredità storica e musicale è la seconda città più bella dell’Austria.
In auto o in treno (da Milano c’è quello notturno di OBB), arrivare è facile, poi qui si circola con i frequenti e puntuali mezzi pubblici, funivie comprese.
Saalbach ha piste per mountain bike di diverse lunghezze e intensità, serviti da un sistema di cabinovie comodissimo (e gratuito con la apposita card); e ospita uno dei parchi avventura tra gli alberi fra i più belli del mondo (qui raccontiamo la nostra esperienza).
Il Wolfgangsee è il lago più bello dell’Austria e il più pulito d’Europa e un mondo rilassante di passeggiate e navigazioni (ne parliamo qui).

LEGGI ANCHE:

Cosa portare in un trekking

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA