4 belle escursioni in Trentino per tutti

Val di Fassa, Val di Fumo, Cornetto della Presolana e Monte Pin, i più bei giri a piedi da fare in questa parte di Trentino, adatti a tutti

Ci sono 4 belle escursioni da fare in Trentino, facili per tutti: camminate ottime per la bella stagione che va dalla primavera inoltrata all’autunno.
In Trentino c’è una notevole quantità di percorsi e di sentieri, di varie lunghezza e difficoltà e quasi sempre dotati di segnalazioni precise, che rendono il suo territorio una tra le mete preferite dagli escursionisti, esperti o meno che siano.

Pubblicità

4 belle escursioni in Trentino per tutti

Se ami fare trekking o escursioni, allora il Trentino  è il luogo ideale per te. Abbiamo quindi scelto per te 4 tra i numerosi percorsi in cui potrai fare trekking ed escursioni in Trentino:

  1. Giro ad anello sul Monte Pin
  2. Escursione in Val di Fumo
  3. Escursione al Cornetto della Vigolana
  4. Il sentiero degli animali in Val di Fassa

1. Giro ad anello sul Monte Pin

La prima escursione in Trentino che ti proponiamo è il giro ad anello sul Monte Pin che, con un’altitudine di 2420 metri, fa parte della Catena delle Maddalene. Situato sopra il Mezzalone, tra la val di Bresimo e il vallone del Lavazzè, ci regala una vista mozzafiato su tutta la Valle di Non. Se sei davvero appassionato, ti segnaliamo un’imperdibile escursione ad anello, di quasi 27 km che ti impegnerà circa 8 – 9 ore. Per questa escursione si parte dalla Valle di Bresimo in direzione della Malga Bordolona fino a quota 1447 metri. Qui si imbocca la forestale in direzione Malga Binasia. Si continua su questa strada per 3-4 km per arrivare a 2010 metri a Malga Binasia di sotto e 1 km dopo a 2138 metri a Malga Binasia di sopra.
Una volta arrivato qui potrai prendere un sentiero abbastanza facile, il 131b o in alternativa, se preferisci faticare un po’ di più, puoi proseguire sule creste che si possono comunque percorrere. Se decidi per questa seconda opzione dovrai dirigerti verso Passo Binasia a 2296 metri.
Da qui dovrai proseguire per il percorso che segue la cresta in quanto non c’è un sentiero vero e proprio. Arrivati ad un’altitudine di circa 2300 metri ritroverai il sentiero 131b che ti porterà in cima al monte Pin.
Per la discesa puoi proseguire per il sentiero 131b che ti riporta a Malga Binasia oppure prendere il 131. Questo è meno impegnativo e ti porta a Malga Borca di sopra dalla quale dovrai arrivare a Malga di Borca sotto ma attenzione perché le indicazioni non sono chiare.

2. Escursione in Val di Fumo

La Val di Fumo si trova al confine con la Lombardia e regala una incantevole escursione in Trentino. Inserita tra il Monte Fumo (3409 m. slm) e il Carè Alto (3462 m. slm), la Val di Fumo è la valle più meridionale del Parco Adamello. L’escursione inizia nel comune di Daone, precisamente nel parcheggio di Pozzo cava, a circa 400 m sopra la diga Bissina a 1830 metri. Da qui si prende il sentiero n. 240 completamente pianeggiante e comodo per tutti.
Questo sentiero, oltre che a costeggiare il lago artificiale fino alla Malga Breguzzo, regala una splendida vista sulle creste che circondano l’intera valle e che collegano il Trentino Alto-Adige alla Lombardia.
Una volta arrivato potrai riposarti al rifugio Val di Fumo (1997m). L’intero percorso è lungo poco più di 12 chilometri e ha un dislivello di 20 metri ed è adatto anche per i piccoli. Ha una durata di 3 ore e 20 circa, l’andata di 1 ora e 40 e il restante tempo dedicato per il ritorno per il quale dovrai fare la stessa strada fatta all’andata.

3. Escursione al Cornetto della Vigolana

Questa ultima escursione in Trentino parte Passo del Sommo (1.340 m s.l.m.), dove c’è il parcheggio, che si trova sulla strada che collega Folgaria a Lavarone. L’intero percorso ha un dislivello di circa 740 metri e ha un tempo di percorrenza di circa 4 ore.
Lungo 10 km, comincia sulla strada forestale e si dirige verso il bosco. Salendo di poco si segue il segnavia “Rifugio Paradiso”.
Salendo ancora arriverai alla Cappella di San Vigilio e qui il percorso si unisce al sentiero n° 425 che ti condurrà attraverso il bosco. Il percorso è inizialmente in salita ma, costeggiando la gola nella val Profinaz, diventa meno ripido.
Una volta qui passerai dall’incrocio in prossimità dell’anticima Cornetto dove potrai vedere anche la Croce dello scialpinista. In seguito, salendo ancora arriverai al punto panoramico che si trova in cima. Per il ritorno passerai sempre dall’Anticima Cornetto per poi seguire il sentiero n° 451.
Dovrai scendere a Malga Cornetto dove il sentiero si unisce con quello che hai percorso all’andata. Da qui proseguirai per circa 2 km in direzione Passo Sommo per arrivare al punto di partenza.

4. Il sentiero degli animali in Val di Fassa

Un’escursione in Trentino dedicata ai più piccoli la offre l’Alpe Lusia, in Val di Fassa, con il sentiero degli animali.  Raggiungibile con la telecabina da Ronchi, a 3 km da Moena, questo sentiero didattico di circa 2 ore, si trova a 2200 metri di altitudine sulle Dolomiti. L’escursione, in discesa per tutti i suoi 3 km, arriva fino a Chalet Valbona a 1750 metri e può essere percorsa anche con un passeggino apposito. I bambini avranno la possibilità di esplorare i boschi e gli habitat naturali degli animali che vivono in Trentino anche tramite giochi didattici pensati per loro. Inoltre, per tutto il percorso si trovano comodi punti attrezzati e parchi giochi in cui riposarsi e divertirsi.
[Foto di Ales Krivec da Pixabay]

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità