Trekking e bici alla scoperta del Gargano

Il Parco del Gargano

Incastonato nello sperone dello Stivale, il Parco nazionale del Gargano è una trapunta verde che si stende per 120mila ettari sul territorio pugliese, tra foreste millenarie e resti archeologici, fino a sfumare nel turchese dell’Adriatico. Al suo interno si trovano la Foresta Umbra, uno dei pochi habitat preistorici ancora conservati, le grotte e il mare cristallino della Riserva marina delle isole Tremiti, insieme a un vasto patrimonio monumentale e archeologico che comprende le imponenti torri costiere e i trabucchi, gli antichi macchinari in legno utilizzati per la pesca.
Il Gargano è noto e apprezzato soprattutto per le sue spiagge, ma ha molto da offrire in tutte le stagioni: è un luogo ideale anche per lunghe passeggiate tra i boschi ed escursioni itinerari in sella alla mountain bike, alla scoperta di luoghi incantati dove la storia incontra una natura millenaria.

Credits: StoryTravelers
Il Parco del Gargano
Incastonato nello sperone dello Stivale, il Parco nazionale del Gargano è una trapunta verde che si stende per 120mila ettari sul territorio pugliese, tra foreste millenarie e resti archeologici, fino a sfumare nel turchese dell’Adriatico. Al suo interno si trovano la Foresta Umbra, uno dei pochi habitat preistorici ancora conservati, le grotte e il mare cristallino della Riserva marina delle isole Tremiti, insieme a un vasto patrimonio monumentale e archeologico che comprende le imponenti torri costiere e i trabucchi, gli antichi macchinari in legno utilizzati per la pesca. 
Il Gargano è noto e apprezzato soprattutto per le sue spiagge, ma ha molto da offrire in tutte le stagioni: è un luogo ideale anche per lunghe passeggiate tra i boschi ed escursioni itinerari in sella alla mountain bike, alla scoperta di luoghi incantati dove la storia incontra una natura millenaria.
Credits: StoryTravelers
A piedi
Il parco è attraversato da una rete di 40 sentieri che esplorano i vari habitat naturali, dalla macchia mediterranea alla Foresta Umbra, un bosco ombroso di lecci, cerri, querce e faggi che si inerpica sul promontorio fino a 800 metri di altitudine. Non mancano gli itinerari dedicati, che toccano luoghi di interesse archeologico, religioso o enogastronomico, organizzati da associazioni locali che gestiscono i vari centri visita del parco (per esempio Cooperativa Ecogargano, Gruppo Speleologico Montenero, WWF)).

Tra i sentieri che si inoltrano nei boschi, suggeriamo quello della Valle della Fajarama (5,3 km), un percorso ad anello che si snoda lungo la valle carsica a partire dal convento di San Matteo a Stignano. In mezzo a pioppi, cerri e noccioli si incontrano antichi abbeveratoi, nevaie e resti di carbonaie; delle tabelle informative vi accompagneranno nel percorso. 

Per chi preferisce il mare, il sentiero Monte Saraceno (4 km) costeggia la spiaggia della Piana di Mattinata e risale il rilievo raggiungendo uno splendido punto panoramico. Dopo aver percorso l’antica mulattiera, segnalata presso la Piana di Mattinata in località Punta Grugno, si giunge alla cima del monte; da qui si prosegue lungo un tratturo che porta alle tombe scavate nella roccia di una necropoli risalente all’età del bronzo.
Credits: StoryTravelers
La Grande Traversata Garganica (GTG)
A piedi, in bici o in sella al cavallo: i 200 km della Grande Traversata Garganica si prestano al mezzo che preferite. Lungo vecchie mulattiere, sentieri nel bosco, strade locali che lambiscono la costa, questo itinerario ad anello che parte da Cagnano offre una panoramica completa dei vari habitat del promontorio. La traversata, terminata fra il 2007 e il 2009, è facile da percorrere anche solo in parte, seguendo le indicazioni dei segnavia bianchi e rossi.
Credits: StoryTravelers
foresta umbra_golf1025 (Jan de Boer)_2
fr1zz
castgen
globetrotter_rodrigo
photolupi

Gioiello raro custodito in Puglia, il Parco del Gargano è il punto di incontro perfetto fra terra e mare, boschi millenari e acque cristalline. Che siate amanti del trekking o della mountain bike, o semplici turisti in cerca di relax immersi nella natura, il parco non vi lascerà il tempo di annoiarvi. Nella fotogallery ci sono i consigli e le indicazioni per visitare il Parco del Gargano con un trekking o in bicicletta mentre se vi serve una guida puntuale su cosa visitare e dove andare, potete considerare questa, questa oppure questa.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *