3 domande a Giulia Peterlini

3 domande a Giulia Peterlini

3 domande a Giulia Peterlini, 20 anni di Rovereto, Trento, specialità Slalom e Gigante, seconda delle Giovani non facenti parte delle squadre nazionali nate fra il 1999 e il 2003 al recente Grand Prix Italia di San Vito di Cadore e atleta del Centro Sportivo Esercito sponsorizzata da VIST, l’azienda di Caldaro, in Alto Adige, che produce abbigliamento e attrezzatura da sci.

Giulia, quando hai cominciato a sciare?

La mia spiccata passione per lo sci ha radici molto profonde, in quanto quasi tutti i membri della mia famiglia sono maestri di sci. Ho iniziato a sciare all’età di 3 anni e da quel momento non mi sono più fermata.

Come sei arrivata allo Slalom e alle discipline tecniche?

Inizialmente non ho voluto focalizzarmi particolarmente in nessuna disciplina, poi giorno dopo giorno ho maturato una predisposizione per le discipline tecniche, fino ad abbandonare quelle veloci.

Qual è il tuo obiettivo per questa stagione?

Il mio obbiettivo stagionale è quello di conquistare un posto nella squadra nazionale, mentre il sogno nel cassetto è quello di partecipare alle Olimpiadi. Per adesso voglio tenere nel mirino le prossime gare FIS, sono sicura che questo sport abbia in serbo per me delle belle soddisfazioni.

©RIPRODUZIONE RISERVATA